-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

VENERDI' 7 LUGLIO: PREMIO ELECTRIC POWER - INIZIO CORSE ORE 21.10

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA SERATA DI CORSE 
Incessante, divertente e ricca di spunti tecnici, la stagione 2017  del Savio continua in grande stile regalando  un interessante prologo di week end, con gli anziani in cima al cartellone impegnati sui tre giri di pista, i due anni al debutto ed una corposa suite di proposte funzionali ad una serata all’insegna dell’incertezza tattica. Venerdì di trepida attesa per la partecipazione al clou del Derby winner 2015 Testimonial Ok, campione dalla limpida classe e di colori emiliano romagnoli, che dopo l’exploit romano non ha saputo mantenere un rendimento pari alle attese, girovagando per il continente sino a giungere alle scuderie di Ale Gocciadoro e  scegliere Cesena e la sua maratonina per trovare un successo che manca dal lontano ottobre di due ani orsono. Compito non semplice ma possibile per l’erede di Varenne, sire che dal suo ingresso in razza ha dato i natali a ben cinque vincitori del Nastro Azzurro, gli avversari, pur in numero stringato, sono temibili ed in forma a cominciare dal lesto Tale Inno, un allievo del duo delle meraviglie Vecchione/Ehlert, per continuare con Osiride Grif e il ben situato Per Te Bar, partitore provetto che Marco Marini sposta dal buen retiro marchigiano. Alle 21.10 il vernissage della serata in compagnia dei puledri, in sei al via, ad inseguire la prima vittoria in carriera, con i due allievi del trainer veneto Walter Zanetti Zula del Duomo e Zorro Zs,  a calamitare il pronostico, la prima guidata da Andrea Farolfi, il secondo da Maurizio Cheli, mentre a distanza di 25 minuti i riflettori illumineranno una affollata sfida tra gentleman ospitati a bordo di tre anni dal discreto ruolino di marcia, corsa il cui pronostico verte sul trio Viola Bigi, Vaterland e Vittoriale, sui quali saliranno rispettivamente Zaccherini, il veneto Zorzetto e Thomas Manfredini, l’appassionato ex campione di calcio che ben si destreggia alle redini lunghe. Vecchi pirati delle piste si ritrovano alla terza per una contesa resa più complessa dalla distanza del doppio chilometro, misura assai gradita all’ospite Rancho Pancho, nella inedita partnership con Roberto Vecchione e a Revolver anche stasera  nella consueta versione Virzì, meno ai velocisti Sharapova Grif, con Cheli e Masurin Jet, esperto e generoso portacolori di Andrea Vitagliano, mentre alla quarta torneranno in scena i “puri” con Rinaldinho Tres e Zaccherini pronti ad inscenare percorso arrembante e difendere le loro precipue chance dalle prevedibil insidie portate da Pattost e Manfredini nonché da Trivet Caf e Michela Rossi, senza peraltro trascurare il collaudato connubio tra Rolex Winner e Michele Canali. Asticella in alto e cronometri bollenti alla quinta corsa, miglio per cadetti che ha nella veneta Unica Cagemar una seria candidata al gradino più alto del podio, in alternativa, stante l’irruenza della giumenta guidata da Luca Talpo, chance rilevanti per Uconn Grif, con Andrea Farlfi e Ugoper, altro inviato del team Lo Verde con il telentuoso Davide Di Stefano in regia, per chiudere con Vi Prav ed ancora Andrea Farolfi, catch assai richiesto dagli ospiti in Riviera che proietterà in avanti l’allievo di Carlo Belladonna gestendone i parziali  per sfuggire ai possibili attacchi di Veleno Stecca e Vanity Luis proposte dalla rilevante caratura atletica che Di Stefano e Gocciadoro presentano carichi di aspettative trattandosi di autentici specialisti del doppio chilometro.
 

> Torna Indietro