-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

VENERDI' 14 LUGLIO: PREMIO TIPPEST.IT - INIZIO CORSE ORE 21.10

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA SERATA DI CORSE 
Venerdì per velocisti all’ippodromo del Savio, con otto brillanti miler impegnati nella corsa a maggior dotazione in un contesto tecnicamente omogeneo e dalla trama tattica piuttosto intrigante, perla di una serata ricca di spunti all’insegna del divertimento e non scevra da proposte accattivante, come quelle portate dai sette puledri al via nel prologo. Nessuna figura di secondo piano in pista e numeri a mixare mirabilmente le chance dei contendenti, questa la cartolina dal clou romagnolo che propone un prestigioso parterre de roi,  a partire dell’esperta ospite veneta, Onoria, provetta scattista di casa Sarzetto che dopo un periodo in chiaroscuro torna al Savio accompagnata da Nando Pisacane,  pronta a mettere in campo partenza al fulmicotone e grinta da autentica virago, trovando peraltro sulla sua strada gli agguerriti binomi formati da Persiade Lans e Igor Guasti, Sara Del Pino e Renè Legati, per non parlare di Osiride Grif e D’Ambruoso, con il maturo portacolori della Winner Stable gratificato da un accattivante numero uno sul sellino.  Spettacolo sin dall’imbrunire al trotter romagnolo, con i puledri ad aprire le danze in un miglio che vede  il debuttante Zeus Indal calamitare le attenzioni del betting dopo una prova di qualifica assai promettente in quel di Padova, tra le alternative al giovane allievo di Renè Legati, il solido Zakk Wilde, visto all’opera venerdì 1 luglio e Zonk di Girifalco, gloria locale anch’esso autore di lusinghiero trial di qualificazione, poi, alla seconda, Unic Soul e Orlandi in pole nel pronostico contro Unika Ans e Ursula Pit, atout di  Ossani e Cheli, poco aiutati dalla collocazione in seconda fila. Testimone ai gentleman con l’arrivo della terza corsa, miglio per tre anni ricco di individualità nel quale Alessandra Devidè e Violet Vik si candidano al successo sulla coppia Manfredini/Vento Del Brenta, mentre  il brillante ruolino di marcia dell’ospite marchigiano Vasco Rossi potrebbe regalare la gioia del successo al campione nazionale Zaccherini, chiamato a recuperare cinque lunghezza al capolista Monti, oggi in pista con l’outsider Vicky del Duomo, ed alla quarta, Ungherese Jet, Udinì Font e Ussaro Egral, tre nomi per il podio rispettivamente guidati da Zanca, Pollini e D’Ambruoso. Folla in pista e pronostico aperto alle più svariate soluzioni caratterizzano la quinta corsa, scenario tattico che varia dal coast to coast di Stiaccino Jet, oggi in versione Basile stante lo stop rimediato da Vitagliano, al pressing del solito, generoso Ronaldinho Tres, con Salvatore Valentino alle redini, passando per la possibile conferma della forma al top di Tarek, affidato a Marco Volpato e chiudendo la disamina con Sumatra Bi e Trottatore, Pisacane e Legati in regia e podio nel mirino nonostante la scomoda seconda fila. Si chiude all’insegna del pochi ma buoni, sei infatti i partecipanti alla settima corsa, miglio dal quale è lecito attendersi un report cronometrico di rilievo, sicuramente nelle corde del velocista Van Helsing Font, atout dalle ambizioni classiche di Maurizio Cheli, nonchè del toscano Vidal Tav, che Manuele Matteini affida all’entusiasta Renè Legati, senza trascurare le  qualità atletiche di Victor Dei Ronchi e Vania Ama.
 

> Torna Indietro