-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

RESOCONTO DELLE CORSE DI SABATO 5LUGLIO 2014 - PREMIO CASSA DI RISPARMIO DI CESENA

Serata del sabato cesenate a tema con la “Notte Rosa”, due corse del convegno sono state riservate alle Amazzoni: la terza e la quinta del palinsesto. Mentre il clou della serata, la settima corsa – Premio Cassa di Risparmio di Cesena SPA – ha visto cavalli anziani impegnati sulla distanza “maratona” dei 2400 metri.

Apertura con i gentleman e subito una sfida all’insegna dell’agonismo e dello spettacolo con Michela Rossi e Smeralda Op a segno grazie a perfetto tempismo tattico, davanti ai duellanti Sigla di Azzurra e Sonar Gas. Alla seconda Rohini e Vincenzo Luongo, alias l’Omino di Agnano, autori di un riuscito contropiede che ha permesso loro di guadagnare terreno utile per chiudere in 1.15.5 davanti a Robinia As e Reginaprincy. Il miglio riservato alle amazzoni si è risolto con la vittoria della triestina Giulia Deschi in sediolo ad una scatenata Osiris Joy, leader intangibile anche per la favorita Ninfa Gas che Iolanda Iannaco ha guidato con perizia ma senza mai rendersi pericolosa per le battistrada che hanno concluso in un siderale 1.14.0, mentre  Pakito ha regalato il terzo gradino del podio ad un’altra giuliana, Alessandra Devidè. 
Femmine di tre anni alla quarta corsa, con la netta favorita Scilla Gso e Marco Stefani facili alla meta in 1.15.1, a Sweet Peste Tft va il secondo posto e a Shadowsandlight il terzo. Alla quinta, ancora amazzoni di scena in un handicap che ne ha severamente testato le doti tattiche, Naxos ed Ilaria Vecchi hanno respinto i reiterati attacchi della penalizzata Primavera As, proiettata in avanti con coraggio e grinta da Jessica Pompa e poi ancora terza, nonostante l’oneroso percorso esterno, con l’esperienza di Lucia Pasqualini ad esaltare le doti d’opportunismo del ritrovato Morris Rivarco e portarlo a conquistare la piazza d’onore dopo una lunghissima eclissi. 
Esaurita la parentesi in rosa, spazio ai cadetti e ai professionisti con l’arrivo della sesta corsa e finalmente un favorito in goal, grazie a Remember Isle, un’inviata di Holger Ehlert affidata alle scelte di Andrea Farolfi che si è lasciata alle spalle Rombo di Tuono e la labile Raggio di Luce chiudendo in 1.15.1. 

Eccoci alla settima Premio Cassa di Risparmio di Cesena SPA, il clou della serata, che ha visto due ritiri a depauperare la prova, quelli degli attesi Nakitast e Incos, ma soprattutto un arrivo serratissimo dopo tre a premiare dopo stretta foto Lotar Bi, ex primaserie che Alessandro Raspante ha riproposto in ottimo assetto dopo lunga sosta, nonostante il brivido finale portato dalla sorprendente Polinesia, 1.17.3 il ragguaglio con Orlando Bro al terzo posto. 
In chiusura assente la favorita Starna Jet la vittoria è andata al marchigiano Davide Cangiano con Scia Dei Venti, secondo posto per Sanford, terza non senza recriminazioni Satoshi Horse.

Grande interesse nel parterre per l’esposizione di Moto Guzzi d’epoca appartenenti alla collezione del Moto Guzzi Club di Cesena, associazione fondata nel 2006 che conta 25 iscritti, tutti naturalmente grandi amatori del marchio. Il pubblico dell’ippodromo ha potuto apprezzare da vicino 18 esemplari della famosissima casa produttrice di Mandello Lario messi sul mercato dal 1928 al 2014. 
 
 
 

> Torna Indietro