-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

RESOCONTO DELLE CORSE DI MARTEDI' 30 AGOSTO

Serata gentleman al Savio in un clima di sano agonismo, goliardica gestione tattica delle corse e di qualche significativa digressione tecnica, con i migliori dilettanti del panorama nazionale in pista a regalare non episodiche pillole di classe, come quella esibita da Matteo Zaccherini nel clou di serata, un intricato handicap che il due volte campione italiano ha vinto di giustezza in sediolo alla sua Rajà Horse, acquattata alla corda per gran parte del percorso e poi tonica nel battere per corsie interne l’accorrente Para No Verte Mas e la deludente Samantha Group. Primo acuto di un martedì contrassegnato da un cielo tendente al grigio, per i plebiscitari favoriti Pocket Kronos e Carlo Hudorovich, dominatori in 1.14.3 di una scarna concorrenza capeggiata da Ramon Regal ,secondo sul trascurato Selvatico Cof, ed alla seconda, ancora il binomio più atteso al traguardo con Tomahawk Lg e Matteo Zaccherini a segno con irrisoria facilità su Teseo Gas e Tullio Grif alla media di 1.16.1, poi, alla terza, arrivo in linea tra Oddone Np, Ontario Regal e Sidney Bi, giunti nell’ordine sul palo con l’allievo di Daniele Orsini primo in 1.14.9.  Ritorno al successo per Piro Piro Jet alla quarta, con l’esperto ospite di colori palermitani, già vincitore di un non lontano Calzolari,  preminente in 1.16.3 e con Marco Lasi alle redini, su Sabrimar e Saira, dopo che una lunga suite di rotture aveva privato la gara di alcune importanti individualità, ed alla quinta, pronta replica della connection Lasi /Porzio grazie a Sigla di Azzurra, vincitrice di misura nei confronti di Olimpo del Nord e Principe Man, dopo accorta tattica conservativa del suo ispirato interprete , tempo al Km 1.16.4 a vetta provvisoria della classifica giornaliera per il dilettante bolognese.. Eccellenti quattro anni hanno regalato emozioni alla sesta corsa inscenando arrivo al cardiopalma, che ha visto prevalere la prestanza di Top Model Ok davanti alla iniziale battistrada Timast e a Talita’s Cage , il tutto in 1.15.5  e con un ispirato Michele Canali alle redini della vincitrice allenata da Giancarlo Baldi, ed in chiusura, pletora di errori e vittoria in totale souplesse per Ugo Risaia Trgf e Thomas Manfredini, che in 1.15.4 hanno lasciato ad ampio intervallo i duellanti Universal e Uby Maior Regal.

> Torna Indietro