-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

Resoconto delle corse di giovedì 4 aprile 2013

 Un giovedì per giovani promesse 

Unica piazza attiva tra gli ippodromi di trotto del centronord, Bologna proponeva un giovedì dagli eccellenti spunti tecnici, con i tre anni padroni della scena e un gradevole corollario ad incorniciare un pomeriggio non propriamente in linea con il meteo primaverile.

Sotto un insidioso vento da nord, il miglio più ricco del pomeriggio perdeva sulla prima curva l’atteso Rico mentre Rincope Jet conquistava il comando su Rosita Bi e Radames Jet, con Rogito di Azzurra a tabellone unitamente a Rivelino e Rigoletto Jet a rimediare uno svarione e seguire in coda al gruppo. Souplesse della battistrada sino al chilometro, poi pressing di Radames Jet sino all’ingresso della dirittura e allungo della leader ben sostenuta da Andrea Farolfi con Radamaes ancora in quota su Rosita Bi, positiva nel suo percorso sempre allo steccato. Ragguaglio di 1.14.9 per la futuribile vincitrice allenata da Walter Zanetti e prossima protagonista del circuito classico in rosa e attenzione nel prossimo futuro alla performance di Rigoletto Jet quarto all’epilogo non lontano dalla triade dei migliori.

Tre anni nel clou e tre anni anche in apertura di pomeriggio, duemila i metri da percorrere per i sette partecipanti al prologo, con pronostico omogeneamente distribuito tra il padovano Rambo Bye Bye e il toscano Roger Your Sm, mentre Ribelle Op e Andreghetti si collocavano fra le alternative non lontani nella valutazione ed all’epilogo, tris come da copione con l’unica variante rappresentata dal successo di Roger su Rambo ed il professionale Ribelle a completare il podio, il tutto in 1.17.2, poi alla seconda, risultato sulla falsariga della precedente con le seconde scelte Michele Canali e Push Up Valley vincitori in un probante coast to coast sui favoriti Prince di Poggio e Alessi con media di 1.16.4 impreziosita da ottocento metri finali in 58.6 e Parry Dei Greppi a chiudere il terno confermando le scelte del betting, ed alla terza asticella in alto sul piano tecnico per sancire i recenti progressi palesati da Pilcinella Vald, allievo di Francesco Facci e tonico front runner per i due giri di gara conclusi in 1.15.6 su un coriaceo Pilgrim e su Paco, arroccato alla corda dopo veemente rush iniziale e terzo, non discosto, all’epilogo. Testimone agli anziani con il sopraggiungere della quarta corsa, un miglio che il fascinoso “grigio” Odino D’Alfa ha dominato da un capo all’altro sotto la regia di Marcello Di Nicola, 1.14.5 per gli invader toscani e piazza d’onore per Oderzo sul ritrovato Indù Jet, poi handicap a trazione anteriore con Napoletanoguasimo a menare le danze fino quasi all’arrivo dove però, già sopravanzato da Orlando Blue e Nerosubianco Atc ha sciupato tutto con un errore regalando la medaglia di bronzo alla milanese Medulla Del Ronco. A becco asciutto per tutto il pomeriggio, Roberto Vecchione ha cancellato lo zero sulla casella vittorie grazie a Rovere Ors, favorita indiscussa della settima corsa e intangibile leader sin dalle prime battute con un “normale “ 1.17.6 a sancire il suo facile compito bolognese su Raquel Gar e Rispetto Op.
 
PROVE DI QUALIFICA E RIQUALIFICA

SCUDERIA
ALLENATORE
DRIVER
N.
CAVALLO
DIST.
DATI
PADRE E MADRE
Tempo TOTALE
Tempo al KM.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Sc.Baby Stable
Vit.Tufano
M.Stefani
1
IL CAPO DJ
1600
cb 9
Enguerillero e Zorita Joy
N.Q
 
Sc.Rd
C.Di Nardo
A.Buzzitta
2
NESTOR ROC
1600
mb 6
Abano As e Zory Roc
R.C
 
Sig.Gemelli Roberto
M.Brevini
M.Brevini
3
OCCELLOTTO
1600
mbo5
Axel Black Jet e Ghinea As
2.04.5
1.17.8
Sc.Megon Srl
D.Gc.Scaffidi
E.Montagna
1
PATHOS DEL RONCO
1600
cb 4
Turbo Sund e Ryolat As
2.03.3
1.17.1
Sc.Winner Stable
B.Congiu
B.Congiu
1
ROOK WINNER
1600
mb 3
Self Possessed e Liburnia As
R.P
 


> Torna Indietro