-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

Resoconto delle corse di giovedì 21 febbraio

IN PISTA SOTTO LA NEVE...

Tempo da lupi in tutto il nord Italia e Bologna sotto una fastidiosa nevicata, questa la cartolina dal giovedì dell’Arcoveggio, con gli spettatori rintanati al tepore della tribuna ed un contesto tecnico accattivante nonostante l’ostilità del meteo ed una visibilità non proprio ideale. Ostilità aperte dagli allievi e subito un binomio favorito al successo, trattasi di Magritte Dra e del giovane Simone Lavacovich a segno in 1.17.2 dopo gara movimentata e contrassegnata da diversi  svarioni lungo i due giri del percorso, poi alla seconda fiocchi sempre più insistenti e vittoria per Rigoletto Jet e Roberto Andreghetti, braccio armato per conto di Lorenzo Baldi e grintoso nel sostenere il suo allievo nella lotta con l’iniziale leader Rey Ninio e con Raissa Lans venuta forte in arrivo, sotto la spinta di un deciso Enrico Bellei, a conquistare la piazza d’onore, mentre alla terza, testimone ai gentleman e testa a testa tra Parker Om e Polpettine risolto da quest’ultima in prossimità del palo per l’ennesimo hurrah del campione italiano Lorenzo Alessi.
Puledri dal promettente futuro al via alla quarta, la sfida a maggior dotazione del pomeriggio, con lo stimato Rico nei panni del soggetto più atteso in virtù della guida di Enrico Bellei e di un eccellente prologo di carriera culminato con la vittoria nelle qualificazioni al Gran Criterium, ruolo che il portacolori campano ha rispettato impreziosendo la sua performance con un imperioso parziale conclusivo, 28.5 ed una media di 1.16.3 che gli ha permesso di debellare le resistenza di Rouen Peste Tnt e alla quinta, doppietta per il driver più titolato del trotto nazionale grazie al coast to coast di Oceano D’Elite, consegnatogli in eccellente forma da Claus Hollmann e facile alla meta sul carneade Nureiev Champ e su Nada Mas. Sesta del giovedì abbinata alla Tris nazionale, un handicap sulla media distanza  con l’ennesimo atout targato Bellei in cima alle preferenze, quel Lost Photo specialista delle partenze ai nastri e dallo spiccato feeling con i lunghi tragitti, che si è facilmente imposto  in 1.17 passando al comando già a metà gara mai impensierito dagli avversari  capeggiati da OrienteDei Sogni e Michael Francis giunti nell’ordine ed a debito distacco. Gloria anche per la forma locale al sopraggiungere della settima , con Pretty Trio e Marco Stefani a segno in bello stile alla considerevole media di 1.15.2 da intangibili battistrada e in chiusura, Noblesse Como e Manuel Galeazzi, copione rispettato per il duo triestino, che ha pedinato lo scatenato leader Outsider per poi passare di misura nei pressi del palo rispettando il pronostico e impreziosendo la performance con un ragguaglio di 1.15.5 ottenuto sotto la tormenta.
 


> Torna Indietro