-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: Sabato 14 Marzo

Padania vince ma che fatica
Tris e molto alto in scena nell’inusuale sabato dell’Arcoveggio, anziani in schema a handicap nella prova abbinata al terno ippico nazionale, con quindici coppie divise in due nastri ed una netta favorita nell’allieva di Alessandro Gocciadoro, Padania Zeta, sostanziale equilibrio nella scelta dei valletti alla giumenta in divisa gialla con Putnik D’Aghi assai seguito al betting unitamente al tenace One Love, mentre tra gli inquilini del primo nastro destavano simpatie l’esperto Nugget Di Poggio e il ben situato Picolit, nonché il ritrovato Operaio Dei Fiori. La cronaca ora, con Operaio Dei Fiori in vantaggio dopo il free way di un accondiscendente Naxos e poche emozioni sino allo scatto di Padania Zeta, l’unica reattiva dal secondo nastro che attacca il leader e passa solo a metà della dirittura difendendosi a fatica dal finish di Naxos, con Picolit e Rublo dei Greppi non lontani tra loro per il terzo gradino del podio e Osiris D’Alfa preminente su Operaio  per il quintè. Quote, ora, poco sotto i 90 euro la Tris, con la scommessa quartè a sfiorare i 700 e la quinte… deserta come da prammatica
Un affollato miglio per cadetti apriva il tiepido pomeriggio felsineo, con la facile vittoria di Sabine Inn Ronco e Matteo Zuccherini, leader nazionale di categoria che incrementava il vantaggio sul campano Simioli grazie al successo in 1.16.1 ottenuto in sediolo alla progredita allieva di Holger Ehlert mentre per le piazze, un coraggioso Special Show precedeva Sesso Bre Light ed alla seconda, performance mostre per Tarantella Ferm, preminente in 1.15.0 sull’atteso Templar Mask e su Talisker Horse, giovane dal roseo futuro da attendere ad ulteriori progressi. Gentleman ed anziani alla terza corsa, facile assunto per Offen Matto e Cortesi  e seconda posizione per Pericolo Muttley, atout di Matteo Zuccherini che dopo percorso arrembante ha preceduto i favoriti Rina Da Pisa e Pietro Giusti, mentre alla quarta pronostico rispettato dall’attesa Tuatara Jet che in 1.16.6 e sotto l’egida tattica di Roberto Vecchione ( al raddoppio) ha facilmente disposto della concorrenza con Tokio Lux alla piazza d’onore su Tuberosa. Accoppiata made in nord-est alla quinta corsa, arrivo a fruste alzate tra Sir Gino e Sassegna Spritz, con il maschio del duo Volpato /Zanetti a resistere sin sul palo dal veemente pressing della giumenta della premiata ditta A.Farolfi/A. Sarzetto, 1.16.2 il ragguaglio al chilometro e terzo gradino del podio per l’accorrente Sonny Francis, carta Vecchione, alla sesta, la sfida dal maggior tasso tecnico del pomeriggio, tris esclusa, successo dopo spettacolare coast to coast per Sharif Fks e Andrea Farolfi, a segno nonostante i reiterati attacchi del favorito Super Op ancora secondo davanti a Spirit Mn, il tutto in 1.14.9 con mezzo giro conclusivo letteralmente volato dai tre protagonisti, con gli altri spettatori a qualche lunghezza, mentre alla settima, contropiede vincente di Patroclo Fks e Marco Stefani, vincitori su Ogbomosho e Priscilla Bi in un modesto 1.17.6 con il plebiscitario favorito Peter Pan Gso assai deludente e giunto ad ampio margine dai migliori.

> Torna Indietro