-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: Martedì 08 Maggio 2018

 Distanza e nastri premiano Varsavia
 
Martedì alle corse con i migliori driver del panorama azzurro ed un godibile programma tecnico, questa la cartolina dall’ippodromo dell’Arcoveggio dove i quattro anni si sfidavano in un handicap sulla media distanza posto come sesto appuntamento pomeridiano al quale avevano aderito ben undici binomi divisi in otto allo start e tre a quota meno venti. Favoriti poco sopra la pari, Varsavia ed Alessandro Goccoadoro hanno  in breve assunto l’iniziativa guidando a piacimento lungo il percorso, mentre il gruppo falcidiato dagli errori e capeggiato da Victoria Best seguiva diligente alle spalle della leader. Posizioni immutate sino al quarto finale dove, dalle retrovie tentavano la risalita i penalizzati Veio, Valnecia Min e Valzer di Poggio, che però non riuscivano nell’aggancio alla leader perdendo mordente in dirittura dove Varsavia allungava con facilità dominando sul diligente Vastam Dei Mag e su Valencia Min, ancora  in quota a salvare la reputazione degli inquilini del secondo nastro.  Griffe Jet in evidenza nel prologo grazie al coast to coast della favorita Zagaia e del finish incisivo dell’appostata Zacca, mentre terza è giunta Zancleaz, il tutto in  1.17.0 fatto registrare dalla vincitrice ottimamente interpretata da Lorenzo Baldi, poi, anziani guidati dai gentleman e successo dei favoriti Pattost e Thomas Manfredini, passati a condurre sul deludente Orphes Du Lac a seicento metri dal traguardo e vittoriosi in 1.15.6 sul ritrovato Ulisse Ll, guidato con fiducia da Andrea Orlandi e su Uganda Dei Greppi. Flop di Zaira Dvs alla terza corsa, con la tre anni guidata da Enrico Bellei e favorita sotto la pari, finita solo  al quinto posto nel miglio vinto in 1.16.4 da Zuid Afrika Jaby ed  Edoardo Baldi su Zora Asn e Zahidan Best, mentre Oregon Bond ha regalato il primo hurrah di giornata al Campione Italiano dominando la quarta in 1.15.4 su Sbirra Trio e Pannonica, poi, fuga in avanti per un arrivo arrivo solitario in 1.14.1 da parte di Vincent Trio e Marco Stefani e delusione per i supporter del plebiscitario leader del betting Vulcano Dei Venti, solo quarto, dietro a Volt Deimar e Vera Degli Ulivi. Maratona per anziani alla settima corsa, epilogo del pomeriggio che ha registrato i ritiri di ben tre partecipanti e la vittoria alla maniera forte dell’ospite veneto Uliveto Bargal, portato in pressing da Antonio Greppi e preminente in 1.17.8 sull’avvantaggiata Rani Font e sul compagno di nastro Sunnyz.
 

> Torna Indietro