-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: GIOVEDI' 10 MAGGIO 2018

Fuga vincente per Theodora Op
 
Cielo imbronciato ad incorniciare il giovedì del trotto bolognese, con l’Arcoveggio teatro di una divertente riunione do corse imperniata sulla disputa d un affollato clou riservato agli anziani e programmato sulla distanza del doppio chilometro. Orfana di Usa Di Ruggero la prova più ricca del pomeriggio aveva nel pupillo di Vittoria Villetti Pride Wise As il netto favorito in virtù della forma al top palesata in occasione del rientro modenese e della guida del sempre ispirato Roberto Vecchione, ma alla prova dei fatti, il nove anni allenato da Holger Ehlert ha dovuto inchinarsi all’intangibile Theodora Op, autrice di un brillante percorso all’avanguardia e al più fresco Trivet Cash finendo solo terzo dopo aver movimentato la contesa che la vincitrice guidata da Marco Volpato ha impreziosito attingendo al ragguaglio di 1.15.6. Grintoso e preciso nella scelta dei tempi tattici, il giovane aspirate allievo Tommaso Gambino ha aperto la suite dei vincitori in sediolo alla seguita Upsala Jet impostasi in 1.16.7 a Showgirl e a Parker Om, mentre alla seconda, con i gentleman alle redini e gli anziani in scena, fuga di Parzinaz e guizzo vincente per Una Del Rio che ha seguito le mosse della leader sino a metà dirittura per batterla di precisione in 1.15.2 con un preciso Massimo De Luca in szwedio, terza la favorita Ulena Gual, ed alla terza, squillo dei veneti Zeno Tab e Gianni Targhetta, a segno in 1.15.0 sulla seguita allieva di Roberto Vecchione,  Zamira Luis e sull’ospite laziale Zeus Stecca. Favoriti ai piedi del podio alla quarta, con i tre anni ad ospitare i gentleman e Zarina di Roberto, ben improvvisata da Pietro Vasta, in evidenza nei confronti d Zaly Pan e Zerogravit Fi, solo quarto Zotico Gio, per il quale era sceso da Milano il bravo Marco Castaldo e la media di 1.16.5 a sancire l’ottima performance della giovane allieva di Battista Congiu, mentre alla sesta uno strabiliante Vivaldi ha suonato la pur selezionata concorrenza dominando in 1.14.5 con un grintoso Davide Cangiano alle redini, secondo un convincente Victor Leo, terzo lo stimato Vincenzo Amg, fuori quadro Viburno De Buty prima scelta del betting. Chiusura con gli anziani impegnati nel secondo dei due handicap di giornata e coast to coast  vincente  per il trascurato Rublo Dei Greppi, riattrezzato con cura artigianale dal bravo Massimo Chiarini, l’anziano portacolori di Vittorio Miniero ha rintuzzato l’insidioso finish dell’ospite piemontese Principe Di Mar e del veneto Pelmo Rob varcando il traguardo alla media di  1.16.6 .

> Torna Indietro