-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: GIOVEDI' 9 OTTOBRE CORSA TRIS

Un Tqq ad alta velocità
 
Un tiepido sole ha incorniciato  il pomeriggio di corse all’Arcoveggio, con la Tris a reggere il palinsesto ed un divertente corollario ad allietare il giovedì degli appassionati bolognesi.
Anziani e aspiranti allievi si sono esibiti in apertura in un miglio che ha premiato la maturità tattica del giovane sloveno Jevtic e la forza atletica dell’esporto Le Roux, vincitori in 1.16.6 sulla favorita Nubia dei Greppi mentre Odette di Tecla ha portato un prezioso terzo posto al figlio d’arte Luca Lovera, poi, turno per puledri, e pronostico ampiamente rispettato dal duo Tommasino Ama/Top Model Zs, giunti nell’ordine sul traguardo con il maschio leader sin dal via e la femmina sulle sue tracce con timido  tentativo di rimonta nelle fasi finali, tempo al chilometro 1.18.6 e terzo posto, lontano, per Tyler di Pippo. Unico evento riservato ai gentleman, la terza corsa vedeva Sirio di Alba e Monica Gradi spaziare all’avanguardia in 1.16.0  davanti a Suspicious Mind e a Sirius Etoile, trascurato al tot ma visto in progresso rispetto alle ultime performance, mentre alla quarta, turno per gli anziani impegnati sulla breve distanza, ritmo sonnolento per il leader nonché favorito Obelix Np ma, al momento di fare sul serio, il sei anni di Ferdinando Pisacane ha accusato la maggior prestanza di Papalione Cam e soprattutto di Odysseus Ovi, che in open stretch ha operato un chirurgico sorpasso vincendo in 1.15.9 sulla encomiabile Papalione e sul deludente Obelix, poi, cadetti in contesto assai equilibrato e primo piano per Roberto Grif e Antonio Greppi in 1.15.7, al secondo posto, il finisseur Refosco Lag ed al terzo Rimpianto, a margine dei primi, la labile Rose, piuttosto seguita al totalizzatore.  Performance mostre per Shaghy alla sesta corsa, con l’allievo di Alessandro Baldi costantemente in pressing sulla battistrada Slesia Dei Greppi e poi preminente in 1.14.6 inanellando la quinta vittoria consecutiva, mentre ha deluso il favorito Sofort Rl, sempre alla corda sin dalle battute iniziali ma senza argomenti nel momento topico della gara, battuto per la terza piazza da Stellaria Jet. Classe 2010 in pista nella prova posta come anteprima al clou pomeridiano e bel successo in 1.15.0 per Revolver e Maurizio Cheli, vincitori  dopo convincente percorso all’arrembaggio del favorito Real Thing, a picco nelle fasi finali, davanti a Rachele Trio e Rio di Roberto. Alle 18.30  sono scesi nell’agone i quindici protagonisti della Tris, con i favori di un netto pronostico per il danese New Photo Guy, e Orzo Perlato nei panni dell’alternativa sulla compagna di schieramento Puzzle Font. In breve la cronaca, con Puzzle Font battistrada nei confronti dell’accondiscendente Puzzle Font, mentre Onda Degli Ulivi resta al largo, e dal centro del gruppo tenta una difficile risalita Obama Di Celo al cui esterno gravita New Photo Guy, che ai cinquecento finali scatta sulla testa della corsa costringendo Puzzle alla resa ma finendo a sua volta preda dapprima di Orzo Perlato e poi di Navigator Cof, il tutto in un siderale  1.14.4, nuovo limite cronometrico del sei anni guidato da Alessandro Gocciadoro. Le quote ora, con la tris a regalare 110 euro ai numerosi vincitori mentre la quartè ha superato abbondantemente i 2700 e la quintè è andata deserta per l’ingresso nel marcatore del trascurato Pedro Almodovar.

> Torna Indietro