-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: GIOVEDI' 2 APRILE

Tutto facile per Tamia Jet
Giovedì di stampo giovanile all’Arcoveggio, con le femmine di tre anni padrone della scena nel miglio posto come sesto appuntamento  del tiepido pomeriggio bolognese, prova che proponeva in  Tamia Jet una favorita dai tratti plebiscitari ed in alternativa la compagna di paddock Tantilla Jet, terza forza la Baroncini , Tronda Wise. Pronostico rispettato e settima vittoria per la giovane Tamia Jet, campionessa in fieri, forgiata con maestria dal duo Zanetti/Borghetti e guidata con la consueta perizia da Roberto Andreghetti che, dopo aver fatto sfogare la labile Tantilla è passata con irrisoria facilità staccando in 1.16.1 sulla trascurata Taiwan Dei Greppi e sulla sopravalutata Tantilla.
Inizio nel segno dei gentleman con il successo in 1.15.6  di Show Wise As e Sandro Gori, vittoria ottenuta alla maniera forte scardinando dopo percorso esterno le resistenze di Suspicious Mind, mentre un diligente Sesso Brè Light ha completato il podio non lontano dai duellanti ed alla seconda, poker servito  per l’imbattuta Twiggy Laksmy che in 1.16.1 e sotto l’egida di un ispirato Andrea Farolfi, ha lasciato a qualche lunghezza una positiva Trilli Holz con Thetis Moon terza leggermente discosta.  Cronometri bollenti alla terza corsa, un’interessante sfida per cadetti impegnati sui due giri di pista che ha visto l’ospite lombarda Samba Bi prevalere in 1.14.5  dopo percorso esterno sull’opportunista Selvaggia Jet e sull’attesa Sassy Nord Fro, performance ottenuta sotto l’egida tattica di Tommaso Di Lorenzo e la regia di Mauro Barboncini ed alla quarta, successo a quota siderale per Tortuga, sangue pregiato di casa Aggio e training di Wilhelm Loderer Jr,  che Antonio Greppi ha accompagnato al primo alloro in carriera alla media di 1.17.2 davanti all’inespresso Troll di Azzurra e al compagno di allenamento Terlano, unici tre al traguardo causa irrimediabili rotture del resto del gruppo, mentre alla quinta, con gli anziani in cattedra ancora un hurrah vittorioso di un allievo del teutonico Willy Loderer Jr, quell’Ohio Fks che dopo un miglio al largo di Raimbol Caf, ne ha debellato le strenue resistenze vincendo in 1.16.2 con Occellotto suo gradino più basso del podio. Spettacolo ed arrivo a fruste alzate alla settima corsa vinta, dopo percorso all’avanguardia da Privacy De Gloria e Giorgio Cassani in 1.14.0 ,sul sorprendente Revolver e su Rambo di Cesato, mentre i seguiti Ortensia Gua e Poesia D’Elite sono naufragati al largo, ed in chiusura, giovani allievi in sediolo e vecchi pirati delle piste in scena perla vittoria, di Osoppo e il fratello d’arte Manuel Pistone su Ramirez Bi e Riss Very Nice in un notevole 1.16.0

> Torna Indietro