-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: GIOVEDI' 26 Dicembre

A Santo Stefano sotto la pioggia
 - Un cielo torvo e carico di pioggia ha accolto i protagonisti del convegno bolognese di Santo Stefano, poi, tregua armata e qualche bagliore ad illuminare un pomeriggio vissuto all’insegna della velocità, con i tre anni protagonisti del clou. Miglio per sette e la griffe di Ralph Lauren in cima pronostico, questa la cartolina dal clou , con il favorito subito al comando davanti alla compagna di training Romina Ama e con Ragusa Jet in pressing al largo, mentre Rhythm’n Blues rimaneva accovacciato alla corda in attesa degli eventi e gli altri a margine con Rublo Dei Greppi all’estrema attesa. Sulla curva finale Ragusa si arrendeva di galoppo , Romina ci provava sul leader ma senza progredire e  dalla corda Maurizio Cheli proiettava Rhythm’n all’interno di un labile Ralf, ormai senza energie, con un tonico Rublo a conquistare un’insperata piazza d’onore. Vittoria ad alta quota per l’allievo di Ettore Vairani con la media di 1.14.8 ad impreziosirne la performance e confermare le eccellenti doti d’improvvisatore del bolognese Doc Maurizio Cheli.,
Due anni dal discreto palmares hanno sfidato per primi le ire di Giove Pluvio, con Sweet N Sour in palese difficoltà negli ultimi metri dopo corsa solitaria all’avanguardia e Saarland e Luca Farolfi a vincere sull’avversaria in 1.19.3, mentre il trascurato Silvano Si conquistava un ben remunerato terzo posto ed alla seconda, quattro anni e gentleman nell’inusuale schema ad handicap con la vittoria di Giancarlo Masetti e della sua Principessa Rex dopo eccellente percorso d’attacco sulla leader  Poliedrica e sulla trascurata Panther Nor. Il ritorno all’agone dei puledri ha sancito la superiorità della rivelazione Suza D’Aghi  dopo una pletora di rotture nelle fasi d’avvio, 1.18.7 il ragguaglio dell’allieva del romano Fabrizio Mallozzi con Sissi Pul al secondo posto e la favorita Sunshine Kronos al terzo dopo lo svarione in partenza, poi, alla quarta, quattro anni in rosa e arrivo in solitaria per Pandaz de Mazval, cadetta affidata alle abili scelte tattiche di Marco Stefani con Perfekt Flying a debita distanza su Penny lane, 1.15.8 la media ottenuta su pista resa scorrevole dalla copiosa pioggia del primo pomeriggio. Turno per tre anni al sopraggiungere della quinta, e vittoria per il cesenate Ronaldinho Tres, soggetto dalle potenzialità inesplorate che dopo aver traccheggiato a centro gruppo ha facilmente debellato le resistenze degli avversari spaziando in 1.18.3 con Marco Basile in sediolo su Rania de Gloria e Rusty Capar. Con uno sguardo ad Agnano in versione palude, teatro di uno scontato Derby e di un altrettanto scontato Turilli, ed uno all’anello felsineo, è andata in onda la settima, handicap per anziani programmato sulla media distanza,con il risultato a premiare gli inquilini del secondo nastro in primis l’attaccante Olimpionico preminente in 1.16.9 su Ostro Jet e Only Lb sotto l’egida tattica di un ispirato Beppe Lombardo Jr, chiudendo con una affollata categoria G che ha regalato la doppietta di giornata al talentuoso Maurizio Cheli  in virtù del successo di Nicky Royal , valoroso sprinter allenato da Mario Greco, che in 1.16.9 ha spaziato su  Nafrodite e Orthanc Baba
 


> Torna Indietro