-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: GIOVEDI' 23 OTTOBRE CORSA TRIS

Un giovedì griffato da Renzorosso Treb
 
Il lungo itinere settimanale della corsa Tris ha fatto tappa a Bologna, mettendo in scena un’intricata sfida sulla breve distanza riservata ai quattro anni, quindici in sede di dichiarazione dei partenti, uno in meno allo stacco della macchina, con Rumeno Jet in box per un improvviso rialzo febbrile. Grande equilibrio e due giri corsi tutti d’un fiato, dapprima, con Regina Kosmos all’avanguardia sotto il pungolo di Right Way Lg, poi, con lo scatto imparabile ma di breve durata da parte della seguita Ramira Cof, ed infine con il match a suon di parziali tra Renè Palle Bigi/Tommaso di Lorenzo e Renzorosso Treb/Roberto Vecchione, questi ultimi ultimo preminenti in 1.15.2  davanti al binomio avversario e con la trascurata Rose al terzo posto su Revolver e Roby Alca.  Quote di sicuro interesse, con la quintè senza alcun vincitore, la tris a regalare oltre 240 euro e la quartè alla onorevole quota di 751,88.
Apertura con i due anni, in sette dietro le ali della macchina dopo il ritiro di Tenerife, e coast to coast vincente da parte di Tyler di Pippo, leader incontrastato agli ordini di Alessandro Gocciadoro, che in 1.19.1 ha difeso la vittoria dal finish della debuttante Tema del Nord, promettente sorella del più celebre  Ghiaccio, mentre al terzo posto è giunta la progredita Tipica D’Aghi, poi, alla seconda, gradevole mix tra l’entusiasmo degli aspiranti allievi e l’esperienza di solidi routinier con il favorito Occulto ed il suo partner Mattia Lagorio preminenti su Peter Pan Lg e Prava Bi in 1.17.1. Testimone ai gentleman con il sopraggiungere della terza, miglio per tre anni che vedeva i binomi Suspicious Mind/Orsini e Salazar Laksmy/Zaccherini disputarsi il ruolo di favoriti e duellare in pista per la vittoria dei primi in 1.17.1  sulla coppia emiliano/veneta assai penalizzata dallo sfortunato svolgimento tattico, mentre un ritrovata Sabrina ha completato il podio, ed alla quarta, delusione per i sostenitori della plebiscitaria scelta del betting Ortensia Pit, pedina di Andreghetti, che dopo aver condotto per gran parte della gara ha ammainato bandiera sotto l’inceder di Pin Speed Gad Sm e Persiade Lans, perdendo anche  la terza piazza dall’appostata Pabela Zn, media di 1.14.2  per la vincitrice ottimamente diretta da Roberto Vecchione. Schema ad handicap e idee piuttosto chiare in ottica pronostico alla quinta, con Ora Pronobis e Tommaso di Lorenzo fedeli al ruolo  affidato loro  dalla “punta” e facili alla meta nonostante i  venti metri di penalizzazione sugli avvantaggiati Ombroso e Niagara Leo, ed alla sesta, tutto secondo copione, Andreghetti e Sogno di Venere  intangibili battistrada dopo il prevedibile free way di Sogno D’Asolo con Slesia dei Greppi al secondo posto nonostante un oneroso giro conclusivo all’ esterno, sul labile Sogno D’Asolo, il tutto in 1.15.1 ed alla settima, vittoria ad alta quota per la colpevolmente trascurata Roby Pant ed un deciso Maurizio Visco, autori di un autorevole percorso all’avanguardia concluso in 1.15.9 davanti all’attesa  Running e a Rintone di Risaia 
 

> Torna Indietro