-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: Giovedì 21 Aprile 2016

Tornado Rl  si lascia tutti alle spalle
 
Sole e belle corse, pista velocissima e driver di primordine, questa la cartolina del giovedì all’Arcoveggio, teatro di un riuscito convegno imperniato sulla sfida riservata ai quattro anni  posta come sesto appuntamento del pomeriggio. Rimasti in cinque a causa del ritiro di Thalilandia Baba, i partecipanti al clou avevano in Tornado Rl un favorito dalle evidenti chance, mentre Tamure  Roc rivestiva ruolo di alternativa, con i restanti esclusi in sede di pronostico da ogni probabile inserimento. Alla prova dei fatti tutto secondo copione, con l’errore di Thor Lux a favorire lo scatto in avanti di Tamure Roc e Tornado Rl subito a chiedere strada all’allievo di Vp Dell’Annunziata, per guidare agevolmente e staccare in dirittura in 1.14.0 davanti al diligente avversario, con Enrico Bellei mai preoccupato dell’andamento tattico della contesa e Tisserand Bi al terzo posto usufruendo dello svarione di cui è rimasto vittima Today Winner Font. Per il vincitore, quarto successo a seguire di un 2016 nel quale è sceso in pista sei volte ottenendo  ben cinque primi piani ed un secondo posto, sempre con il training di Holger Ehlert e per la giubba laziale  della Eurocolor.
Ottimi esponenti della leva 2013 hanno aperto le ostilità agonistiche con i favoriti Ultra Wind Bi e Federico Espositoa segno in un brillante 1.14.6 davanti a Ursus Tft, proiettato al largo  in retta d’arrivo da Lorenzo Baldi per battere Ubimaior Bi e soffiargli la piazza d’onore, ed alla seconda, anziani di lungo corso sulla breve con i vincitori classici Sonia e Mineiro As a disputarsi i favori del pronostico ed il maschio di Gocciadoro, in splendida forma, a dominare alla media di 1.12.8 davanti a Rorò Buio e ad un esemplare Ronaldinho Tres, mentre Sonia ha chiuso nelle retrovie pagando lo scotto di una prima parte di gara al fulmicotone. Debutto vincente per Uel Ama alla terza corsa, con il debuttante guidato da Enrico Bellei vincitore in  1.16.4 dopo aver debellato un labile Ulk Delle Selve e controllato agevolmente il serrate di Union Jack con Ustica Jet terza dopo eccellente progressione in dirittura ed alla quarta, tutto come copione per il rientrante Pattost e per Thomas Manfredini, dominatori in 1.16.4 di un facile ingaggio sulla breve,davanti a O’Asterix Adri e a Messerschmitt, poi, alla quinta arrivo a fruste alzate tra Themis del Ronco, Talentuosa Bro e Tempesta Lux, con quest’ultima preminente di un amen sulle avversarie dopo percorso esterno ben diretta da Ferdinando “Nando “ Pisacane, seconda Talentuosa e terza la rientrante Themis del Ronco tutte accomunate dalla media di 1.16.6 sulla breve distanza. Tutta al femminile anche la settima corsa, con giumente un po’ in là con gli anni ma ancora pimpanti tanto da far registrare con  1.13.8 la seconda misura cronometrica del convengo, autrice la favorita Paris Roc condotta alla vittoria da Vp Dell’Annunziata sulla iniziale leader Penelope Ek e su Panter Or, ed in chiusura, tutti per Nicholas Cage ma senza fare i conti per la lanciata Sabina Mail, oggi nell’inedita versione Marcello Di Nicola e vincitrice in 1.15.0 sul comunque valido favorito e su Sonny Francis.

> Torna Indietro