-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: GIOVEDI' 20 NOVEMBRE

Rick sbaglia e Rouen Peste ringrazia
 
Giovedì  bolognese nel segno dei quattro anni, campo stringato con sei partenti ridotti di un’unità per il ritiro di Resora Lb e favori di un equilibrato pronostico per Ramona Caf, ambiziosa giumenta che Gennaro Casillo affidava alle abili scelte di Enrico Bellei, mentre le alternative assumevano i connotati atletici di Rick del Duomo e Rouen Peste Tft, ospite lombardo di casa Nuti il primo, unica rappresentante della forma locale la seconda. Allo stacco della macchina, Roberto Andreghetti proiettava in avanti la veloce Record Roc per poi offrire un rapido free way a Rouen Peste Tft, leader dopo quattrocento metri sulla stessa avversaria, mentre Ramona Caf si ritraeva alla corda su Romina Ama e Rick del Duomo attendeva il paletto del mezzo miglio per scattare al largo. Il pressing di Rick su Rouen portava il cadetti di Nuti a sopravanzare l’avversaria e staccarsi via via dagli avversari, con Ramona mai incisiva e Record Roc ad avvicinare una spenta Rouen, ma in dirittura, improvvisamente e senza una spiegazione, Rick si gettava di galoppo buttando alle ortiche una facile affermazione e regalando una fortunata affermazione a Rouen Peste Tft su Record Roc, penalizzata dallo slalom dello scarrierante leader, il tutto in 1.14.3.  Il pomeriggio è stato aperto dalla meritata vittoria di Tsunami Cup ospite veneto in training presso le scuderie di Paolo Leoni e oggi interpretato con fiducia da Roberto Andreghetti che ne ha diretto la mission in chiave vittoria conclusa in 1.16.7 sul favorito Tristano Luis e sulla sorprendente Tina Pan, mentre alla seconda, settimo hurrah in dieci uscite per Stratocaster, altro veneto in trasferta,  che Andrea Farolfi ha diretto con la consueta maestria assecondandone le cospicue doti per vincere in 1.14.1 sull’attendista Stiaccino Jet e su Silvia Trio scatenata leader sin dalle prime battute. Il prosieguo alternava facili assunti dei favoriti, leggi Titano Del Ronco alla terza e inattesi exploit di soggetti assai trascurati come Osio, che alla quarta ha messo tutti nel sacco sprintando al largo su Porsche Font e Obelix Np,con il Bellei Pride Wise As autore di performance invero deludente, mentre alla quinta, Matteo Zaccherini e Rum e Coca Day hanno facilmente disposto degli avversari spaziando in 1.14.8 su Rachele e Rommy Pul. Chiusura nel segno dei soggetti più giocati, con un sino ad allora poco fortunato  Vecchione, sul gradino più alto del podio della settima corsa grazie all’ottimo Mirtillo, dominatore dallo start sul penalizzato Olaf Rivarco e su Nerosubianco Atc , mentre all’ottava Bellei e Saga Dei Venti hanno rispettato il copione assumendo in breve l’iniziativa e staccando sulle  avversarie Suza D’Aghi e Simphony Effe in un normale 1.17.2.

> Torna Indietro