-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: Giovedì 1 Gennaio 2015

Un assolato vernissage accoglie il 2015
Cielo terso, sole splendente e un pubblico assai numeroso hanno incorniciato la prima giornata di corse del 2015 all’ippodromo dell’Arcoveggio, con i neo quattro anni padroni della scena ed un divertente palinsesto a tenere alta l’attenzione sin dal prologo delle 14.25.  Reduce da una duplice suite vincente, la figlia d’arte Teodora Caf ha concesso il tris dominando in lungo e largo la prova d’apertura sotto l’egida tattica di un accorto Lorenzo Baldi, tutto facile per la connection made in Pradona, che in 1.18.2 ha lasciato a qualche lunghezza  il trascurato Tahir Tadd a sua volta preminente su  Tayler di Pippo, mentre alla seconda, gentleman ed anziani impegnati sulla breve e atteso primo piano dopo corsa all’avanguardia per Orpheo D’Ete e Zaccherini dominatori  in 1.17.7 su Priscilla Bi e Matriz di Azzurra, diligenti nel seguire le mosse del binomio favorito. Ancora una chance per la leva 2012 alla terza corsa, prova alquanto equilibrata al betting con qualche attenzione in più per il debuttante Turbine Rl, subito a tabellone dopo irrimediabile rottura allo stacco mentre i successo ha arriso a Tamigi dei Greppi e Francesco Virzì, vittoriosi in 1.19.2 sul trascurato Tabù degli Ulivi e su  Tuono Om,  indisciplinato ma in possesso di eccellenti doti atletiche, mentre alla quarta, la velocista Paris Roc ha avuto ragione della favorita Pantera del Pino scattando in dirittura dover averle concesso strada nelle fasi iniziali e rifinendo la prestazione con l’eccellente media, per la stagione, di 1.15.5, terza Rina di Pisa sempre giudiziosamente alla corda lungo i due giri di pista , ed alla quinta, Ninguno a segno facendo valere i diritti di una classe superiore , spaziando con margine rilevante ed al ragguaglio di 1.16.4 nei confronti di Magic e Regina Mati sotto la regia di un lucido Giuseppe Lombardo Jr. All’imbrunire è andata in scena la corsa a maggior dotazione del pomeriggio festivo, miglio per quattro anni con tre soggetti piuttosto seguiti al betting, Suerte’s Cage, Sky Dancer e Stella DI Azzurra e quest’ultima a sfilare nel winner circle. dopo aver condotto sin dal via ed imposto  il classico stop and go agli avversari, guidati sul podio da Silvia Tria e Suerte’s Cage, giunte nell’ordine dietro all’allieva di Alessandro Gocciadoro, mentre alla settima, il testimone passava agli anziani per un handicap risolto alla maniera forte dal penalizzato Pin Speed Gad Sm, ospite toscano che Holger Ehlert ha consegnato in gran forma a Roberto Vecchione , mentre i piazzamenti in zona nobile sono andati alla iniziale leader Para No Verte Mas e al solito diligente Rumeno Jet, per chiudere con l’arrivo a fruste alzate tra Suza D’Aghi e Scirocco Trio che in 1.19.2 hanno varcato simultaneamente il palo e solo una stretta foto ha sancito  il successo della giumenta  di stanza all’ippocampus che ha così regalato la doppietta al suo interprete Virzicon Sharifa Ek a completare il podio.

> Torna Indietro