-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: Giovedì 1 Dicembre

Trendy Ok e Gocciadoro :  giovedì vincente
 
Clou in rosa nel giovedì dell’Arcoveggio, cinque femmine di tre e quattro anni si affrontavano sui due giri di pista, con due soggetti targati Ok, Trendy e Top Model a calamitare le attenzioni del betting in virtù di frequentazioni classiche spesso coronate da podi di valore, mentre le restanti partecipanti si contendevano il ruolo di sorpresa e soprattutto un ben remunerato posto sul podio. Dopo partenza al fulmicotone, Top Model Ok conteneva Trendy e si assetava all’avanguardia sotto la regia di Gianvito D’ambruoso,e l’avversaria trovava posto alla corda preceduta da Ti Amo Petit. Ritmo blando della leader che costringeva Alessandro Gocciadoro a spostare Trendy dalla corda per iniziare un deciso attacco a suo di parziali, forcing che ai 400 finali fiaccava le resistenze di Top Model premiando la forma della  giumenta di casa Verner che in 1.14.3 e  con chiusa siderale si involava verso l’ennesimo successo di un 2016 da incorniciare sulla stessa avversaria e sulla regolare Ussel As,
Apertura con cinque puledri dalla buona gamba e dal promettente futuro impegnati sulla selettiva distanza del doppio chilometro, per la  vittoria del binomio favorito formato da Valent Sf e da Roberto Vecchione che in 1.17.9  hanno facilmente disposto del movimentatore Vento Spriz, con Vania del Ronco a completare il podio ed alla seconda, testimone ai gentleman a bordo di eccellenti cadetti ed il successo in 1.14.9 a sancire la superiorità di Thailandia Baba, giumenta affidata a Filippo Monti che dopo aver pedinato una labile Tropicana è scattata ai 400 metri finali per dominare su Tango e Tracy. Ancora puledri alla terza corsa e plebiscitaria scelta del betting per Vincent Horse, invitto allievo di Enrico Bellei il quale però è incappato in un lungo errore nelle fasi d’avvio perdendo oltre un centinaio di metri che lo hanno costretto ad un severo inseguimento  al treno di testa capeggiato da Vincitò Indal a sua volta preda di Vampiresa che in 1.17.7 ha conquistato la prima vittoria in carriera, mentre il favorito ha coronato la sua rimonta con un’insperata terza posizione, poi, anziane giumente sulla breve  con Paola Fks e Andrea Farolfi al successo in 1.15.3 sull’appostata Road Dei Sogni e sulla coraggiosa Ramira Cof, generosamente al largo sin dalle prime battute. Svolgimento movimentato alla quinta corda, miglio per tre anni dallo scarno palmares, che Unika Ans ha risolto allo sprint battendo in 1.15.4 la netta favorita Uma Grif , seconda dopo percorso accidentato, terzo il trascurato Uragano Spritz, mentre Urania Spin ha buttato alle ortiche un probabile successo sbagliando all’ingresso della dirittura, ed alla settima, gustoso aperitivo in attesa della tris quartè e quintè nazionale, ancora una sorpresa, con Patatrac Fez e Renè Legati a segno al ragguaglio di 1.15.1  dopo ficcante finish conclusivo per battere in fotografia Paolo Om, mentre uno spento Putnik D’Aghi completava il podio conquistato non senza spesa e grazie alla rottura del favorito Re Robintor. Dopo qualche mese, la Tqq ha fatto tappa sotto le Due Torri con un handicap dall’omogeneo campo partenti che vedeva quattordici anziani impegnati sulla media distanza,  corsa dominata dai soggetti collocati allo start con Liberto e Marco Stefani preminenti in 1.16.2 sul fuggitivo Socrate Lod, terza la trascurata Rea Valm, al quarto posto a regalare consistenza alla scommessa quartè, la diligente Sissy Muttley,  quinto, il carneade Orinico Stella, il tutto a generare una quota tris poco sotto i 90 euro, la quartè ai limiti dei 300 e la quintè a 1.702,30.

> Torna Indietro