-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: Giovedì 15 Marzo 2018

Prima del 2018 per Tale Inno
 
E' stato un pomeriggio dal cielo imbronciato ma dai divertenti connotati tecnici all’Arcoveggio, con gli anziani padroni della scena nel clou programmato sulla breve distanza con sette soggetti di eccellente levatura, dagli attesi vincitori classici Ubertino Grif e Uno Italia, al velocista Tale Inno, sfortunato una settimana orsono e questa volta in versione Roberto Vecchione, senza dimenticare la rivelazione della scorsa stagione Unica Cagemar, improvvisata da Enrico Bellei e l’ambizioso globe trotter Ultras Grif.   Partenza al fulmicotone tra Unica Cagemar, Ultras Grig e Tale Inno, con quest’ultimo al comando su Ultras, Uno Italia di galoppo e gli altri in fila indiana chiusa da Tedo Fks. Tale Inno non lesina i parziali e al suo esterno, dopo un giro di corsa si profila Ubertino Grif che lo attacca mentre Ultras segue allo steccato su Unica. In dirittura cavalli che si aprono a ventaglio, Tale Inno sostenuto da Vecchione respinge Ubertino sospinto ancora all’esterno da Gocciadoro, mentre Vitagliano insinua all’interno Ultras Grif ed i tre arrivano nell’ordine sul palo con il vincitore a sancire con 1.13.1 il suo primo successo targato 2018.  
Asticella subito in alto nel prologo e convincente successo per Zaragoza, ennesima proposta vincente del team Gocciadoro, che un deciso Alessandro ha subito portato al largo dell’atteso Zefiro Degli Dei per debellarne ogni difesa e vincere in 1.16.3 davanti a Zio Salvio Jet e Zakk Wilde, giunti ad ampio intervallo dalla portacolori della Scuderia Verner. Poi, ancora la leva 2015 in vetrina con le rotture di Zed Wise As e Zanna Baia e la fuga vincente per la trascurata allieva di Andrea Baveresi che a quota di 14/1 e alla media di 1.16.7 ha tenuto a rispetto Zerogravity Fi e l’estremo outsider Zoe Saldana.
Testimone ai cadetti nella terza corsa, miglio che aveva in  Verde Milonga ed Enrico Bellei i plebiscitari favoriti, ma all’epilogo, dopo aver condotto a suon di parziali, l’ardente allieva di Gennaro Casillo ha palesato evidenti limiti caratteriali finendo facile preda del progredito Vito Model che Lorenzo Baldi ha portato ad uno squillante assunto in 1.14.3 mentre Vacanza Jet ha completato il podio avvicinando minacciosamente la favorita nelle battute finali.
Gentleman ed anziani di lungo corso si sono sfidati alla quarta, miglio abbinato alla seconda tris nazionale, che Sky Girl e Leonardo Vastano hanno riportato in 1.15.7 dopo accorto percorso all’avanguardia davanti all’appostata Rugiada Del Nord e al generoso Pattost, con la scommessa regina del betting nazionale a premiare con poco più di dieci euro i numerosi vincitori.
Alla quinta, coast to coast vittorioso per Verbac Verynice  e Marco Stefani, che in un normale 1.17.0 hanno tenuto a bada il deciso forcing esterno di Vivienda, ancora seconda davanti all’iniziale leader Very Pan, ed in chiusura, Un’Altra Grif e Alessandro Gocciadoro vincitori sui tre giri di pista nei confronti di Risk Bieffe e Nicoz, per la doppietta del professionista emiliano dopo il successo in apertura con la dirompente Zaragoza.
Prossimi appuntamenti all'Arcoveggio sabato 17, con la Tris nazionale, e domenica 18 marzo.

> Torna Indietro