-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: GIOVEDI' 13 MARZO

Giovani campioni sotto il sole
 - Convegno di metà settimana nel segno dei tre anni all’Arcoveggio, in  nove al via dopo il ritiro di Sweat Ok, con vincitori classici a scaldare i motori in attesa di cimenti d’elite e rampanti new entry a testare la propria dimensione atletica e proporsi come futuri atout in prima classe,  il tutto sulla breve distanza ed in un clima di diffuso equilibrio. La disamina del pomeriggio inizia proprio dal clou riservato ai tre anni, con  le rotture dell’attesa Saba del Ronco, della rientrate Sharon Gar e del promettente Sergent Pepper a privare la competizione di due protagonisti e Selva Jet ad incaricarsi di una blanda andatura sino ai seicento finali allorché , sotto il pungolo di Savannah Bi e Specialess, la puledra affidata a Roberto Vecchione ha cominciato ad accelerare senza però opporre nulla al finish della avversaria, ennesima proposta di giornata per il team Bondo/Federico Esposito che in 1.15.8 ha incamerato la ricca borsa in palio mentre un’altra Jet, Soia ha battuto la compagna di colori Selva conquistando la piazza d’onore. Sotto uno splendente sole primaverile ed una tiepida brezza, allo scoccare delle 14.30 è andata in onda la prima manche del pomeriggio, due giri di pista con i gentleman alle redini di sette esponenti della leva 2011 per la vittoria dopo acerrima lotta in dirittura d’arriva per Serpico Grad e Monica Gradi su Sissy Starlight e Soho Dei Greppi tutti accomunati dal medesimo ragguaglio di 1.17.9, mentre alla seconda, anziani di lungo corso in scena, con Pignacolada Vl e Federico Esposito a segno di misura su Oriente Trio e Naldo Benal in 1.15.8 ed alla terza, doppio chilometro indigesto ai più e vittoria a media di 1.17.4 per i veneti Speed Effe e Pietro Bezzecchi, battistrada sin dal via e poi, preminenti su un'altra griffe Effe, Simphony, anche per la rottura ( indotta) in zona off limits del nettissimo favorito Santos Wf, mentre l’outsider Sbirulino Grad ha conquistato un insperato terzo posto. In alto l’asticella con il sopraggiungere della quarta, miglio per quattro anni dall’eccellente caratura agonistica che ha registrato un'altra rottura per il favorito, a farne le spese il Bellei Ringoz Rivarco, a tabellone dopo aver condotto la gara ed essere stato sopravanzato dalla rientrante Rimica di Azzurra che in 1.15.2 ha tenuto a rispettosa distanza un concreto Rallo e l’opportunista Race The Wind Bi, regalando il doble al lanciato Federico Esposito ed al trainer Erik Bondo, poi, plebiscito per l’ex promessa Perkins Grif e pronostico rispettato dal vincitore del Gran Criterium 2011, condotto con fiducia da Andrea Farolfi e dominatore della contesa in 1.14.3 sul movimentatore Pin Emon Sm e su Patroclo Fks, ed alla settima, un handicap abbinato al concorso Tris, bel risalto per il penalizzato Perfect Runner Lf , condotto con grande senso tattico da Francesco Virzì, il cinque anni allenato da Battista Congiu ha battuto agevolmente Oklahoma Mn mentre più lontano, Onymede Bieffe si ascriveva il terzo posto, chiudendo nel segno di  Bellei e Reneè Dvs, con il driver toscano a secco sin qui, ed il quattro anni allenato da Casillo, vincitore in 1.14.6 davanti al progredito Royal Prad , con Gocciadoro in sulki e a Report di Azzurra, ennesima pedina a premio di un giovedì  assai positivo per Bondo e Federico Esposito
 


> Torna Indietro