-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: GIOVEDI' 12 NOVEMBRE 2015

Sunset Gar. di impone nel TQQ
 
 
Giovedì all’insegna della Tris nazionale sotto le Due Torri, con dodici soggetti impegnati sulla distanza del miglio in una sfida dal carattere intergenerazionale che vedeva contrapposti tre e quattro anni.  Nonostante l’impegnativa collocazione tattica, l’ospite toscana Setatta dei Venti rivestiva ruolo di netta favorita della contesa, avendo nella vicina Topola Op e in Supremost agguerriti competitor, mentre tra gli inquilini della prima fila spiccavano le robuste chance di Samba di Ruggi. Emozioni, sorprese e qualche recriminazione, questo il film della corsa che Sisco Gan ha condotto sin dal via, favorito anche dalla rottura di Samba di Ruggi, mentre Sunset Gar si sistemava alla corda e Spirit Go Tr e soprattutto Stratocaster si trovavano costretti a navigare per corsie esterne. Il leader manteneva ritmo sollecito sotto la regia di Antonio Greppi, Saetta ci provava senza peraltro influire sull’economia della corsa e Stoner, trovava un varco esterno anticipando l’avanzata di Supremost ed in dirittura, Sisco Gan tentava la fuga ma al suo interno la freschezza di Sunset Gar prendeva il sopravvento, con Marco Stefani a coronare una settimana iniziata con un poker al Montebello e Alfredo Pollini in regia a festeggiare la ritrovata vena della sua pupilla, mentre Supremost ha sprintato per conquistare il terzo posto dietro al coraggioso Sisco Gan e davanti a Stoner e Sport D’Anzola., Media di 1.15.1 e quota sostanziose che partivano da 354 euro per la trio arrivando a poco meno di 2000 per la quartè, nessun vincitore invece di una difficile scommessa quintè  Sotto un sole primaverile, Mr Charm e Lorenzo Callegaro hanno aperto la suite dei vincitori imponendosi in 1.15.7 nella sfida riservata agli allievi guidatori, alle loro spalle un insidioso Pandemonium e l’ospite piemontese Lacroix, mentre alla seconda, una prova per due anni falcidiata dai ritiri per influenza di Unica Steed e Unità dei Greppi in mattinata, ma soprattutto da molteplici rotture, dalle quali è rimasto esente il veloce allievo di Andrea Vitagliano, Ultras Grif, che in un notevole 1.15.6 ha vinto la sua prima corsa in carriera lasciando a distanza siderali Unique Mask e Ually Muttley. Tutto da copione alla terza, con i gentleman in vetrina e i quattro anni ad accompagnarne le gesta agonistiche per il facile assunto di Spineda e Matteo Zaccherini, facili alla meta in 1.15.8 su Spice Girl e Selvaggia Nera, ed alla quarta, ancora due anni, e vittoria dopo convincente percorso d’attacco, per Un’Avventura e Moreno Maccagnani su Ugho Five e Un’Etoile Mask in 1.18.6, mentre  alla quinta,  coast to coast vincente inscenato da Roberto Vecchione e Proiettile Gv, che in 1.15.5 hanno facilmente disposto di Mombasa Bi e Rossignol As.  Tutto facile per Terzolas Alor e Cosimo Cangelosi alla sesta corsa, coppia i trasferta dal Piemonte che in 1.18.1 ha agevolmente piegato le tiepide resistenze di una velleitaria Thatcher Grif mentre Tittipul ha conquistato la piazza d’onore precedendo  Tinta Light ed alla settima, raddoppio per Roberto Vecchione grazie all’ottima performance di Provenza, giumenta di giubba veneta consegnatale in ottima forma da Carlo Rossi, che in 1.14.7 ha  preceduto Reims Dei Greppi e Riadel Gv.

> Torna Indietro