-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: Domenica 5 Giugno

Ua Huka sale in cattedra all’Arcoveggio
 
Tre anni in vetrina nel clou domenicale all’ippodromo bolognese dell’Arcoveggio, dieci i rappresentanti della leva 2013 in pista, impegnati sulla selettiva distanza del miglio e capeggiati in sede di pronostico da Unica del Rio e Uet Wise As, ambiziosa allieva di Alessandro Gocciadoro la prima, tenace proposta del duo Bellei/Ruth la seconda, reduce da sei vittorie in dieci uscite di una carriera dalle rosee prospettive, con Unique Etoile e Ua Huka in sottordine. Subito una sorpresa in avvio,con il trascurato (61/1) Uragano dei Lady  leader indisturbato su Unique Etoile , Ua Huka e Ustromar,mentre Uppupa Spritz si gettava di galoppo e le due favorite stentavano a reggere il ritmo forsennato del giovane allenato a Cesenatico da Francesco Madonia, poi, ai cinquecento finali, scatto di Unique Etoile, che però ,non perseverava nello sforzo sullo stanco battistrada, finendo con il retrocedere e dalle posizioni retrostanti scattavano Ua Huka al largo e Uastromar all’interno ed i due giungevano simultaneamente sul palo con Ua Huka maggiormente fotogenica sull’allievo di Lorenzo Baldi e Uragano ancora terzo sulla sfortunata Up in The Air. Media di 1.14.0 per la progredita ospita veneta allenata da Giovanni Callegaro e inizialmente affidata a Renè Legati sostituito nelle prime ore del pomeriggio da Maurizio Cheli causa improvvisa indisposizione.
Qualche rottura di troppo ha caratterizzato la manche d’apertura, un miglio per tre anni accompagnati in gara dai gentleman, che ha decretato la facile  vittoria dell’attesa Urania e di Matteo Zaccherini, costretto a rincorrere  i fuggitivi Ciccarelli e Simeoli, nonché  Filippo Monti, in una classifica di categoria che pare aver assunto un suo assetto ben definito, mentre per le piazze , uno sfortuna Ulrich Trio ha preceduto il carneade Up For Si, il tutto in 1.16.8, poi, alla seconda, tutto facile per Tropesienne ed Enrico Bellei, che in 1.14.3 e con parziale conclusivo di spessore ha preceduto Tanita e Tritone Lux. Ancora un favorito al traguardo alla terza corsa, questa volta è toccato a Uma Laumar vincere con irrisoria facilità in 1.16.0 davanti a Uragan Francis e a Udet regalando ad Andrea Farolfi il primo hurrah della sua giornata, ed alla quarta, copione rispettato con chicca di un quarto finale volato a velocità supersonica per Tintoretto LL ed Enrico Bellei, facili alla meta in 1.14.8 davanti al contro favorito Turbo del Pino e a Tropicana, con il “figlio del vento” a replicare immediatamente e portare atre le sue vittorie in giornata grazie a Sergent Pepper, ritrovato ex prima serie di casa Sarzetto che in un notevole 1.13.0 ha tenuto a distanza un pur tonico Lotar Bi, sopravvalutato favorito a quota irrisoria, mentre Rachele Trio ha completato il podio. Il pomeriggio si avviava verso l’epilogo sotto minacciosi nuvoloni neri, non prima di aver registrato il facile assunto vittorioso di Seduttrice ed Andrea Farolfi, sempre in testa sin dal via e in passerella lungo la dirittura d’arrivo su Sorens Petit e Michel Trio, il tutto in 1.14.3 a regalare il raddoppio al bravo driver bolognese ed in chiusura poker servito per Bellei grazie alla performance monstre di Mirtillo Rosso, glorioso campione di origini venete che ha sbaragliato il referenziato campo di avversari vincendo in 1.12.5 su Rigoletto Jet e Sonia, encomiabile nel suo grintoso percorso esterno.

> Torna Indietro