-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: Domenica 4 Gennaio 2015

Tutankhamon Mrs  si afferma in campo ristretto
 Pomeriggio tiepido e buon pubblico in tribuna per la prima domenica del trotto bolognese nel neonato 2015, tre anni in evidenza nel clou e belle corse sin dal prologo, con note di velocità ad impreziosire il convegno, prologo del prossimo Gran Premia della Vittoria in programma a distanza di 48 ore nel giorno della Befana. Plebiscitari favoriti, Tutankhamon Mrs e Roberto Vecchione hanno vinto in 1. dopo aver atteso per un giro e mosso al largo del leader Toledano alla chiusura del chilometro, mentre Torres dei Greppi ha conquistato un insperato terzo posto sul controfavorito Today Winner Fontsi relegato ai piedi del podio da una partenza al rallentatore e dalle azzardate scelte tattiche del suo interprete.  Apertura con i tre anni e primo hurrah di una ancora giovane carriera per Tamil dei Greppi,giunto solitario al traguardo in un normale 1.18.0, complici svariate rotture dei suoi avversari capeggiati da Tiara Run di misura su Tisserant Bi, mentre alla seconda, arrivo incertissimo che ha premiato il carneade Orzo Perlato dopo strenua lotta con Rigoletto Jet, media di 1.16.3 con l’atteso Lando Correvo al terzo posto grazie alla rottura del favorito Real Gifar in zona off limit ed alla terza, copione rispettato per Paciugo ma che fatica per l’allievo di William Cheli, apparigliato nel finale da Robben Dei Daltri all’interno e da Raggiodisole Bigi al largo,con il verdetto del fotofinish a sancirne la risicata  vittoria in 1.16.0. Duplice suite per quattro anni nel prosieguo, alla quarta, match senza esclusioni di colpi tra Sunshine Krionos e Stevemcqueen Treb con quest’ultimo preminente in un significativo 1.15.4 nei confronti della avversaria ben guidato da Roberto Vecchione e per il terzo posto, a distacco, Siada Spritz giunta al primo piazzamento della carriera, mentre alla quinta, gentleman in sediolo e delusione per i molti supporters della coppia Supremo/Michele Bechis mai incisivi durante il percorso e solamente secondi dietro agli scatenati Sharif Dei Rum e Gianfranco Kersbaum, che hanno spaziato in 1.16.3 mentre Sesso Bre Light ha completato il podio. Quattro anni di modesta levatura hanno dato vita ad una vivace settima corsa, vinta, per le vie brevi, da Spirit Rok e Andrea Farolfi, dopo che la favorita Salsedine aveva debellato le strenue resistenze di Serenaz, il tutto,  in 1.17.2, con Sacmai Cocks al terzo posto dopo rabbioso inseguimento, causa partenza al rallenty e traffico lungo il percorso ed all’ottava, coast to coast per Occellotto rifinito in 1.16.1  e triplo per Andrea Farolfi, mentre Plutonio Om  e Remo di Piaggia hanno completato il più plausibile dei podi.

> Torna Indietro