-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: DOMENICA 2 NOVEMBRE 2014

Cadetti con vista sull’Europa
 
Reduci da un assolato sabato di Ognissanti che ha registrato l’assolo di Tantalio nel clou e la vittoria in chiave classica di Lotar Bi, gli appassionati bolognesi hanno potuto godere di una domenica all’insegna della velocità in compagnia di alcuni del migliori quattro anni del panorama nazionale, dalla vincitrice del Continentale Filly Rania Lest, al quarto arrivato della prova Open Rodin Inn Ronco, passando per il velocista Roger Prav, frequent flyer estivo  sulle piste emiliano/romagnole  atteso al riscatto dopo un inatteso flop romano, mentre,  Redondela e Raggiodisole Bigi miravano al marcatore e magari anche ad una limatina al proprio record sulla breve distanza approfittando del ritiro di Rangona Jet . In breve, la cronaca di un successo annunciato, ma non senza sforzo, per Rania Lest, che ha legittimato la propria superiorità demolendo metro dopo metro le velleità del leader Roger Prav, passando di misura ma nettamente solo a metà della dirittura e chiudendo in 1.14.6 sullo stesso Roger e sul compagno di training Rodin Inn Ronco, mentre gli altri restavano distanti con Redondela ad incassare l’ultimo compenso. Rientro convincente per la sorella di Pascià Lest con il team capitanato dal regista Ehelrt e dal bracci armato Vecchione a far rotta su Roma e sull’ormai imminente Gran Premio D’Europa, magari in compagnia di un convincente Rodin Inn Ronco.
Tutto molto semplice in apertura per Tackle Gar, ospite padovana allenata da Massimo Trevellin e guidata da Alessandro Fonte che dopo aver pedinato la labile leader Terra Dei Venti ne ha avuto ragione a metà della dirittura spaziando in 1.18.6 con Typhoon Gar a completare il composito podio, poi, alla seconda, riflettori puntati sull’inedita coppia Summer Bi /Zaccherini, vittime però di un black out in partenza imitati dagli attesi Sirius Etoile e Filippo Monti e  lungo il percorso dai comodi  leader Spirit Lor e Sediori, con Sorrento Ok e Monica Gardi a varcare il palo in splendida solitudine e a media di 1.16.6 sul carneade Sultano Light e su Sabrina,  assai poco seguita al betting nonostante la referenziata partnership con Michele Canali. Anziani di lungo corsa alla terza e ritorno alla vittoria dopo lunga astinenza per Okayama Rr , sbucata dallo steccato in prossimità del  palo per bruciare il generoso Pericolo Muttley, che aveva debellato le resistenze del netto quanto aleatorio favorito Ms Charm, deludente terzo, con la media di 1.16.5 ad impreziosire la performance  della giumenta allenata da Enrico Dall’Olio e guidata da Marco Basile, poi, ancora anziani ma in schema ad handicap e con i gentleman in tolda di comando, per il successo, di Onymede Bieffe e Michele Canali, seri candidati al podio in sede di analisi tecnica meno in ottica vittoria, decisi nel contenere Lucio di Jesolo nelle fasi iniziali per sfuggire con scatto agile e risolutivi al finale di Osiride Ron, mentre Patrese Np ha difeso strenuamente il terzo gradino del podio dal forcing dell’atteso Incos. Giornata avara per i favoriti e trend confermato anche alla quinta, con l’atteso allievo di Gocciadoro Napoleone Lans al largo per debellare uno stoico Love Inside ma poi senza argomenti da opporre allo sprint del riposato Mercury Roc, guidato con tattica improntata all’opportunismo da Michea Racca e preminente in 1.14.6 sullo stesso Napoleone e sul ritrovato Orfeo Jet. Sul finire del convegno e dopo l’exploit di Rania Lest, ancora Vecchione a segno e  sancire un positivo cambio di rotta per i favoriti, il merito di Renee Dvs che ha disperso il nutrito nugolo di avversari vincendo in 1.15.5 su Renè D’Orio e su Rose, poi, alla ottava, raddoppio per Michela Racca e la griffe Roc, Symbol nella fattispecie, a segno in 1.15.1 dopo aver lasciato sfogare avversari tatticamente poco accorti, con Saga Del Vento e Serpico Treb ad accompagnare la vincitrice  sul podio.

> Torna Indietro