-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: DOMENICA 29 DICEMBRE

Persiade Lans spicca tra i cadetti,Magna Spes Par e Gimmy  salutano  vincendo
 - Domenica grandi firme all’Arcoveggio, con un concorso tecnico di rilievo e note di colore a rendere accattivante il menù di giornata, nel quale spiccavano un miglio per cadetti posto come sesto appuntamento del palinsesto e le due prove abbinate all’Addio alle Corse, must di stagione per i saluti ai beniamini dell’Arcoveggio in procinto di abbandonare l’attività.
Puledri dal roseo futuro e  dal concreto presente hanno aperto le ostilità, con Salvia scatenata in avanti e preda in arrivo del tonico Sossusvlei J Baj, un allievo di Lorenzo Baldi che in 1.15.9 ha chiuso i conti con l’avversaria guidata da Michela Racca, mentre Superbo Capar ha completato il podio, poi, prima manche dell’Addio e performance mostre per Magna Spes Par e Michela Rossi, atleticamente esplosiva la prima, lucida la sua interprete nello scegliere i tempi per l’attacco al labile Gladiator Lux, con Medusa De Mura e Gauguin Ans nei panni dei valletti e la media di 1.16.6 a confermare le qualità di una giumenta generosa e da,l completo bagaglio tecnico. Ancora due anni con l’arrivo della terza e vittoria per Sassari e Roberto Andreghetti in 1.17.3 dopo percorso all’avanguardia facilitato dalla rottura dell’attesa Shadow Gar, mentre Stiv Fks ha chiuso al secondo posto su Sbirra Trio, poi, alla quarta, asticella in alto e stop and go vittorioso per Red Mile Font e Roberto Vecchione in 1.15.3, secondo un combattivo Ryu Della Luna, terza una positiva Rebecca Laser, ed alla quinta, gentleman e tre anni per la fuga in avanti sfociata in vittoria di Richmond e Alessandra Devidè con Ettore Varani in regia a bordo posta, 1.17.3 il ragguaglio, mentre Renoir Grad ha pizzicato in arrivo il favorito Resole Matto. Clou nel segno di Persiade Lans, giumenta allenata da Maurizio Pieve che Antonio Greppi ha proiettato in avanti per un coast to coast che non ha ammesso interferenze, chiuso in 1.14.7, con un tenace Pagliarolo Jet in seconda posizione su Panzer Roc, poi, anziani dalla buona gamba e arrivo a fruste alzate tra Nara Cast e Mercury Roc con il griffato Roc guidato da Michela Racca preminente di misura, mentre al terzo è giunto il rientrante Orlando Blue, media, 1.15.3 e alla ottava, epilogo vincente per la gloriosa carriera del biondo Gimmy di Jesolo, che dopo percorso manovrato sotto la direzione tattica di Maurizio Cheli  ha difeso strenuamente il vantaggio da Mombasa Bi, con Bellei a spingere sul podio la stacanovista La Griffe Bi


> Torna Indietro