-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: DOMENICA 27 OTTOBRE

Clou per cadetti e molto altro in questa domenica di fine ottobre  all’Arcoveggio, con un occhio a Firenze e al Gran Premio Duomo in programma a metà pomeriggio ed il consueto seguito alle varie tappe cronologiche del Campionato di Serie A, il tutto incorniciato da un sole settembrino e da una temperatura dai connotati di fine estate. Prova a maggior dotazione  posta come sesto appuntamento
della giornata e vinta da Pivieressa Jet, prima scelta al tot di una sfida dall’antepost equilibrato, la quale ha inscenato un convincente coast to coast impreziosito dall’eccellente ragguaglio di 1.13.7.  Regia tattica di Andrea Farolfi e training di Vincenzo Tufano per la giumenta dei Toniatti, alle cui spalle sono giunte Peace Of Mind e Persiade Lans, mentre hanno deluso Phebo Rivarco e soprattutto Pin Emon Sm.
Inizio nel segno delle giovani leve che alla prima hanno messo in vetrina la promettente Saetta Dei Venti, team Ehlert al training e Francesco Facci ad improvvisarne le mosse in luogo del catch titolare Vecchione impegnato a Firenze ed un facile 1.17.7 per sancirne la superiorità su Samba Bi e Stylist Dany, poi, Sonny Francis in tattica d’avanguardia e a media di 1.17.8 con Antonio Greppi alle redini e buon secondo per Sunrise Dancer mentre una coraggiosa Sabrina, unica movimentatrice di una contesa tatticamente assai statica, ha conquistato il terzo gradino del podio. Gentleman e cadetti alla terza, con Pickering e Piergiovanni Michelotto su Pussycat OM e Bellucci e con Paolo Fks al terzo posto dopo dispendioso forcing esterno, media di 1.15.1  per i vincitori, in trasferta sulla direttrice A13 Pd/Bo e delusione per i sostenitori della favorita Perla Nera Grad, sbiadita copia della tonica vincitrice di giovedì, poi, tre anni dai superbi mezzi atletici in un contesto dall’esiguo numero di partenti che ha visto l’errore al via della favorita Ragusa Jet e lungo pil percorso del chiacchierato Rodeo Dei Venti a tutto vantaggio di Roger Prav leader indisturbato sin  dal via che in 1.13.9 ha rodato la forma in vista dei prossimi impegni classici lasciando ad ampio margine i carneadi Rouen Peste Tft e Rivelino regalano anche il secondo successo pomeridiano al bravo Antonio Greppi. Ancora gentleman alla quinta corsa, un handicap che ha visto ancora il Veneto prevalere grazie all’accorta tattica di Stefano Mason in sediolo a Odelina, preminenti di misura sui favoriti Luther D’Asolo e Filippo Monti con il valido Ninobel medaglia di bronzo sotto l’egida di Marco Lasi, poi, all’imbrunire, Andrea Farolfi e Vincenzo Tufano partnership ancora vincente grazie a Ostro Jet, impavido fighter che dopo aver navigato costantemente al largo ha debellato le resistenze di Nubiana Guasimo per vincere in 1.14.5 sull’appostato Nester Dei Venti e sulla stessa Nubiana, ed in chiusura, ancora un favorito al traguardo nel sauro Rorò Buio, allievo di Manuele Matteini e vincitore per distacco su Real Thing e Resole Matto in un considerevole 1.15.2.


> Torna Indietro