-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: DOMENICA 26 MAGGIO

Giovani virgulti crescono
 - Assolata domenica all’Arcoveggio, con il trotter felsineo ad accogliere tre anni dal roseo futuro nel clou  e non  disdegnare ammiccanti occhiate alla Scandinavia, teatro dello spettacolare meeting imperniato sull’Elitlopp e all’emozionante Gran Premio di Montecarlo, con  il binomio cavalli e formula uno a regalare al pubblico felsineo un pomeriggio all’insegna della velocità.
Un miglio per sei, questa la cartolina  dal centrale in onda a  Via Di Corticella,con due femmine già in vista nel circuito classico, Rock Star Bi e Romina D’Anzola, ed un maschio, Rogiro Di Azzurra, che ha nelle corde talento e fisico per aspirare a breve all’inserimenti in zona Gran Premi, possibili sorprese in Rochelle e Renuka Ferm. Un poker quindi a dibattere sulla vittoria finale, il tutto nel segno dell’equilibrio al betting, con la partenza veloce di Rock Star Bi a ipotecare parte del successo finale mentre Rogito di Azzurra rimaneva in coda  vittima di un errore e Rondinella Cla finiva prematuramente tra i cattivi. Battistrada in souplesse per un giro, poi, tentativo al largo di Romina D’Anzola  e scatto risolutivo per la leader che concludeva facile vincitrice su Rochelle e Renuka Ferm in un normale 1.15.4, bene l’accorta regia di un ispirato Andrea Buzzitta, delusione per l’entourage di una Romina poco aiutata dall’andamento tattico della contesa..
Nel segno dei tre anni anche il prologo, un miglio dall’omogeneo ed affollato campo partenti andato in onda sulle ali della splendida vittoria svedese di Nesta Effe, con Rubacuori Sama prima scelta al tot e Red Arrow Font in alternativa, ma con la vittoria  ad arridere al sorprendente Rubens Grad, esimio partitore condotto con decisione da Roberto Gradi in un significativo 1.15.4 davanti ad un encomiabile Rubacuori Sama mentre al terzo posto, lontano, è giunto Rum e Coca Day, poi, turno per gentleman a bordo di rodati esponenti della leva 2009 e rotture in serie allo stacco per il successo, alla maniera forte, di Para No Verte Mas e Cesare Meli sugli iniziali leader, nonchè favoriti, Push Up Valley e Michele Canali, con Punta Degli Ulivi e Masetti al terzo posto e la media di 1.16.6 ad accomunare i primi due al traguardo. Ancora cadetti alla terza, distanza che si allunga con i duemila metri a confondere le idee in sede di pronostico, aperto nel pre corsa a Padrepadrone Par, Porsche Font,Poesia Dei Venti e Pistacchio, con epilogo shock per la vittoria della trascurata Pisa Spin.,25 contro uno la quota e 1.16.7 la media dell’allieva di Bat Congiu , mentre Pistacchio e Panama Trio sono giunti nell’ordine per le piazze, ed alla quarta, plebiscitarie preferenze per Liss Op e stucchevole melina della favorita sotto la regia di Lorenzo Alessi  con un normale 1.16.6 a suggellarne il facile assunto, davanti a New Dream Rex e Gauguin Ans. Altro netto favorito alla quinta, ma esito diametralmente opposto alla sfida precedente, per la debacles di Ninja Riz, leader incontrastato sin dal via e preda di un esplosivo Ombromanto Om, facile vincitore sotto l’egida di Francesco Virzì in 1.15.4 su Onda Degli Ulivi e Osoppo, eccellenti opportunisti da seguire in chiave vittoria nei prossimi appuntamenti agonistici ed alla sesta, inseguimento vincente per Nobodywantyou e Giuseppe Tutino, a segno con ampio margine  davanti e Lusso e Madison Gi, per chiudere con il coast to coast di Guipavas ed Edoardo Baldi su Malewe e Nicole Sartor .

 


> Torna Indietro