-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: Domenica 25 Ottobre

Una domenica per veri intenditori
 
Belle corse all’Arcoveggio in una domenica  incentrata sulla sfida tra indigeni di quattro anni posta come sesto appuntamento di un tiepido e piacevole pomeriggio bolognese, favorito Superbo Capar, reduce da un nulla di fatto parigino preceduto però da una bella performance bolognese in occasione del Continentale, in alternativa, Supermar, Sharon Gar e Saikala, ovvero il regolarista per eccellenza delle piste emiliane e le due giumente al top  del panorama classico nazionale. Superbo di nome e di fatto, il cadetto in giubba gialla Bellosguardo ha risolto tutto in partenza, scavalcando un agguerrito Seleniost e issandosi all’avanguardia mai avvicinato dai rivali, con la media 1.14.0 ad aggiungere pregio alla performance sotto l’egida tattica di Beppe Lombardo Jr, mentre Seleniost ha seguito il coetaneo precedendo una tonica Sharon Gar.
Apertura nel segno dei puledri e vittoria per Uendy Zs e Davide Nuti, coach, lo specialista Walter Zanetto, che della puledra è anche allevatore e proprietario, mentre un tonico Usain Dei Daltri ha beffato Urlo Spritz conquistando la seconda piazza, media di 1.17.2 e primo successo in carriera per la sorella del vincitore classico Rambo, sempre griffato Zs, poi, gentleman in pedana e “giallo” per la caduta di Tunecede e del suo partner Michele Canali, incidente che ha privato la corsa di uno dei binomi  più attesi, con Tayron Grad e Monica Gradi leader sino a pochi metri dal palo e poi, prede del forcing di Tessitore Jet e Filippo Monti e  dell’opportunismo di Trento Guasimo e Matteo Zaccherini, che in notevole,  1.15.4, si sono issati sui gradini nobili del podio. Ancora puledri e bella vittoria, la seconda in tre uscite pubbliche, per Unique Men, prospetto assai interessante forgiato e portato in pista da Massimo Trevellin  che in 1.17.0 ha lasciato ad ampio margine le corregionali Urabia Bye Bye e Underworld, mentre alla quarta,  con i dilettanti di nuovo nell’agone abbinati a soggetti di loro proprietà, favori piuttosto netti per Luther D’Asolo e Filippo Monti che perà hanno divuto inchinarsi al perentorio coast to coast di Mithical Grif e Andrea Orlandi, vincitori in bello stile sull’appostato Principe Real e su Ollolai, filtrata in open stretch dal centro del gruppo.
Ancora un vincitore dopo accorto percorso all’avanguardia, autori, alla quinta, la veneta Toseta Spritz e il suo accompagnatore odierno Carlo Rossi, che hanno dapprima respinto l’ardente Toledano e poi staccato con autorevolezza in dirittura affermandosi in 1.15.0 davanti allo stesso Toledano e a Toshiba As, sopravalutata favorita mai nel vivo della contesa. Cronometri bollenti e grande agonismo alla settima corsa, con un superbo Platone Gso ed un lucido Davide Nuti vincitori in 1.13.4 dopo aver debellato il coraggioso Poseidon Bar e difeso la leadership dal finale dell’appostato Munte e della compagna di training Rouen Peste Tft ed alla ottava, bel risalto in 1.16.2 dopo percorso esterno, di Ravaneo Spritz, stirpe Sarzetto come si evince dal suffisso Spritz e guida di un ritrovato Carlo Rossi, al raddoppio in giornata , mentre Raggiodisole Bigi ha salvato la piazza d’onore dopo aver condotto per 1400 metri con Raf Tr terzo di misura

> Torna Indietro