-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: Domenica 22 Novembre

Un domenica….gentleman
 
 
Domenica  interamente dedicata i gentleman sotto le Due Torri, con l’Arcoveggio teatro di un divertente pomeriggio nel corso del quale  i migliori esponenti della categoria hanno dato spettacolo in tutte le otto sfide agonistiche in programma. La disamina parte dal solitario successo ottenuto alla prima corsa dai favoriti Filippo Monti e terribile Gso, 1.15.5 il ragguaglio con cui la coppia emiliano/piemontese ha disposto dei labili avversari capeggiati da Tiger Grad su Tornado Pizz, poi, alla seconda, Nicola del Rosso sugli scudi grazie al suo Tibet Dei Greppi, vincitore in 17.5 su Temi Mail e Tabriz  As, mentre il favorito Tommy Vik ha pesantemente deluso finendo in coda al gruppo dei superstiti. Cadetti dal buon ruolino di marcia hanno regalato spettacolo e parziali di rilievo in un miglio che Matteo Zaccherini e Sirena del Sile hanno vinto alla maniera forte alla media di 1.15.1 davanti alla “finalista” Silvia Trio e allo scatenato leader Sidney Bi, mentre alla quarta, Mauro Biasuzzi ha dato lezione di guida pennellando da buon improvvisatore la trascurata Rachele Trio battendo Raian Starlight e Naxos, con un altro favorito targato Zaccherini ai margini dello schieramento, la vecchia gloria Mastro Lollo giunto in ultima posizione. In una giornata dall’andamento ondivago, con una vittoria e due cocenti delusioni, Matteo Zaccherini ha trovato modo di riscattare un bilancio dalle rosee aspettative grazie al primo piano di Painty Flying facile alla meta in 1.16.9 sul carneade Pesetas Tab e sulla positiva Pravda dei Greppi,  Classifica fluida improntata all’estremo equilibrio quando si arriva alla prova più ricca della domenica, miglio dai tratti internazionali che Paco e Vito Palio dominavano in sede di antepost subendo però l’onta della sconfitta  da un Poker Bi in formissima, il sei anni guidato con fiducia da Carlo Hudorovich ha spaziato in 1.15.6, mentre l’Ing Biasuzzi conquistava il terzo gradino del podio in sediolo a Rouge Bi ed alla settima, colpo di classe di Michele Canali, partner ispirato del velocista Sing Sing Gk , che con un autoritario coast to coast si è lasciato alle spalle l’opportunista Spirit Rok, con il deacano Masetti e  la movimentatrice Santa Monica Dvs, il tutto in 1.16.5., per chiudere con Ombroso e Marco Lasi, che dopo  percorso di testa, hanno avuto ragione di Perla di Roberto e  Rigoletto Jet vincendo in 1.18.2 sulla media distanza. Dopo attento disamina la classifica ha premiato i due successi di Matteo Zaccherini , vincitore di tappa e leader ancora più saldo tra i gentleman italiani.

> Torna Indietro