-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: DOMENICA 22 MARZO

Rejna Inn Ronco, scatto regale e clou in tasca
Cielo a tratti imbronciato e refoli di un frizzante brezza  primaverile, hanno incorniciato il pomeriggio dell’Arcoveggio, senza peraltro scoraggiare gli appassionato accorsi numerosi ad assistere ad un divertente convegno di corse. Clou di giornata un intrigante miglio per eccellenti anziani, dieci al via, con Reina Inn Ronco favorita della contesa in virtù di una forma al diapason e della guida del sempre più leader nazionale Enrico Bellei, mentre in alternativa, il team degli Andrea, Sarzetto al training e Farolfi alle redini proponevano la rilanciata Onoria preferita dalla punta al vecchio campione Negresco Milar. Fuoco alle polveri e cronometri bollenti nelle fasi d’avvio, con Odysseus Ovi alla corda e l’arrembante  Mombasa Bi  di fuori  a dibattere sulla leadership, momentaneamente andata alla giumenta di Marco Volpato presto però, preda di Onoria che al giro  si portava a condurre senza lesinare il ritmo, mentre i duellanti della prima ora perdevano leggermente  contatto e al largo si faceva luce Reina Inn Ronco con in scia Persiade Lans. A quattrocento metri dal termine , Reina Inn pressava con maggior decisione Onoria che ribatteva colpo su colpo., mentre Negresco reperiva un varco e Persiade Lans scattava al largo di tutti ed in arrivo, i quattro giungevano simultaneamente su palo e solo il fotofinish  sanciva il successo di Rejna su Negresco mentre Persiade Lans completava il podio beffando Onoria, con la media di 1.13.2 ad accomunare i protagonisti delle palpitanti fasi conclusive.  In breve la suite dei vincitori della domenica,  aperta da Turbine Lp e Piergiovanni Michelotto in 1.17.0 sui favoriti Tiziano Font e Stefano Baldi ee  con Tony Pride al terzo posto, continuata dal declassato Sofort Rl e da Lorenzo Baldi che in 1.14.7 hanno lasciato ad ampio margine il trascurato Sacmai Cocks e l’iniziale leader Sioux Dei Greppi, mentre alla terza l’invitta Tamia Jet ha conquistato la sesta vittoria della sua verde carriera accompagnata da un ispirato Andreghetti precendo in 1.15.2 l’ottimo Tayler Di Pippo e la seguita Tessa Ob Sonic. Anziani di lungo corso e agguerriti gentleman hanno dato vita alla quarta, con Liberto e Lucia Pasqualini vincitori su  Palema Bax e Carlo Ballotta, mentre Patrese Np e Vittorio Miniero si sono accontentati del gradino più basso del podio, alla quinta, Occellotto e D’ambruoso dopo coast to coast di livello davanti al decaduto Mercury Roc e all’ardente Rea Valm il tutto in un considerevole,  1.16.4,  per chiudere con Sogno D’Asolo e Bellei vincitori su Stratocaster e Farolfi nonché con Rimica di Azzurra, che in 1.14.0 ha lasciato ad ampio margine Roses Rob e Peter Pan Gso,
 
 
 
 
> Torna Indietro