-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: DOMENICA 22 DICEMBRE

Una domenica.. gentleman
 - Clima natalizio e cielo clemente per la divertente domenica dell’Arcoveggio, clou di stampo amatoriale con i gentleman a rincorrere l’ultimo alloro dell’anno rappresentato dalle finali del Trofeo Croce Rossa, prova articolata in tre eliminatorie poste come seconda, terza e quarta del pomeriggio e una finale riservata ai primi quattro di ognuna, collocata come settimo round. Primi verdetti allo scoccare delle 15.50, a tabellone il plebiscitario favorito Omsk Dei Greppi per la delusione di Nicola Del Rosso e pass conquistato da Luca Di Jesolo, Oregon Si, Nora Vald e Immegin, giunti nell’ordine, con il vincitore guidato da Giancarlo Moretti sul gradino più alto del podio al ragguaglio di 1.17.3. Dopo aver definito la starting list del primo nastro, la finale si arricchiva  dei quattro inquilini dello schieramento intermedio, con Luther D’Asolo e Filippo Monti primi in 1.16.3 sulla coraggiosa Nicol Grad e sull’encomiabile Gauguin Ans, mentre la sorpresa Optimum Caf.regalava al decano dei “puri” bolognesi, Giancarlo Masetti, un insperato ticket per il rendez vous di fine pomeriggio, poi, ultimi verdetti d’eccellenza per la formazione posta a quota meno quaranta e primo piano in un significativo 1.15.1 dei favoriti Odysseus Ovi ed Alfredo Galeazzi su Marozia Deimar e l’altro bresciano Renato Legati , a seguire, Ollolai con la gloria locale Marco Lasi ed i padovani Messerschmitt e Stefano Mason. Giallo alla convocazione definitiva per la finale, con le rinunce degli aventi diritto Odysseus Ovi e Marozia Deimar ai quali sono subentrati Melody Dichiari e Morango Oaks, e all’epilogo, vittoria per Immegin e Mille Zanichelli che dal primo nastro sono scattati in avanti alla giravolta lasciando ad ampio margine Luther D’Asolo e Nicol Grad, confermando le difficoltà per i penalizzati sul difficile anello felsineo ma anche il notevole successo della manifestazione..
Non solo gentleman nella tiepida giornata festiva, hanno infatti aperto i due anni con  Battista Congiu a confermare il proprio magic moment portando al successo Sesar Starlight, che in 1.17.8 ha tenuto a rispetto l’ottima She’s A Woman e un perfettibile Seducer, mentre alla quinta, con i prof in pista dopo lunga sosta allo steccato, vittoria, la terza in sequenza per Road Dei Sogni, eccellente realizzazione di Giorgio Cassani, che in 1.15.9 da resistito al pressing degli avversari respingendo lungo il percorso Rosemary Baby ed in arrivo Rosina Lag e Radenska D’Aghi.  Cronometri bollenti alla sesta corsa, un miglio per cadetti che Privacy De Gloria e Giorgio Cassani hanno provato a gestire all’avanguardia dovendo però chinarsi alla maggior freschezza degli appostati Pin Emon Sm e Lorenzo Baldi con la movimentatrice Persiade Lans a completare il podio e la media di 1.14.5 a palesare il significativo livello della contesa ed in chiusura, coast to coast vittorioso per Renegade Prav e Lorenzo Besana che in 1.16.1 si sono resi intangibili agli attacchi di Rubens Grad e Raggiodisole Bigi.
 


> Torna Indietro