-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: DOMENICA 1 NOVEMBRE

L’estate di San Martino riscalda l’Arcoveggio
 
Un bel programma tecnico ed una cornice meteo d’incanto hanno accolto gli appassionati in questa domenica d’Ognissanti all’Arcoveggio, dove, con un occhio ai risultati di calcio ed uno al trotter della Maura, si sono potute ammirare sfide appassionanti e report cronometrici di sicuro interesse.
Clou domenicale, un intricato miglio per anziani con  a bordo i gentleman, posto come settimo evento della giornata, corsa che visto Sonny Club e Stefano Baldi sbaragliare il campo lasciando a qualche lunghezza i più attesi Platone Gso e Ribot Zs, il primo, guidato da Filippo Monti, l’altro da Zaccherini, entrambi costretti ad inchinarsi alla ritrovata vena del quattro anni, che Edoardo ha consegnato in gran forma al fratello e che ha chiuso la sua fatica in un notevole 1.14.2.
Pomeriggio nel segno dei favoriti aperto da Usain Dei Veltri e Lorenzo Baldi, tra i pochi a salvarsi dall’ecatombe di rotture e facili vincitori in un “banale”1.20.2 sui superstiti Unik e Uanita Muttley , poi, altra conferma al betting nel coast to coast vittorioso di Spritz Holz e Francesco Facci, brillanti dominatori della seconda in 1.16.9 su Rose e Rosalin  Leo e ancora il leit motiv di giornata alla terza, con il match tra gli attesi Tipika D’Aghi e The King Ovi andato con pieno merito al primo, ben diretto da Matteo Zaccherini e preminente in 1.17.7 mentre Tamil dei Greppi ha completato il podio. Distanza ostica ai più e vittoria del miglior prospetto non senza qualche patema per i suoi sostenitori, è successo  alla quarta, dove  Tuono Lunare ha avuto la meglio su Trovatore e Trivet Cash in 1.15.8 con Antonio Greppi in sediolo a sudare le proverbiali sette camicie per convincere all’impegno il suo allievo, mentre alla quinta, Skroce D’aghi e Giorgio Cassani hanno spaziato in 1.15.8, questa volta sulla breve,  lasciandosi  alle spalle la veloce Stazzema Dr, assai pericolosa nei metri conclusivi  e una grintosa Sunrunner, ed alla sesta, handicap sulla media distanza con partenza ai nastri, l’ospite Replay Effe in evidenza dopo percorso all’avanguardia con Mirco Marini abile interprete e Ratzinger Like e la ritrovata Mombasa Bi a scortarli sul podio al ragguaglio di 1.16.6. Chiusura per Matriz Di Azzurra e Marco Volpato, 1.15.7 per la coppia padovana che un volta ottenuto il via libera da One Piece ha gestito sin sul palo il vantaggio precedendo Olimpo del Nord e la stessa One Piece.

> Torna Indietro