-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: Domenica 17 Aprile

Ravaneo Sprtiz, fuga per la vittoria
 
Domenica di gran pregio all’Arcoveggio, con gli anziani chiamati a recitare ruolo primario nel clou di giornata e tanti spunti tecnici sin dal prologo, il tutto sotto un sole dai chiari tratti estivi e davanti ad un pubblico accorso numeroso a godersi lo spettacolo. Schema ad handicap nel centrale e ben tredici binomi a disputarsi la consistente prebenda in palio, i migliori confinati ai margini dello schieramento con Lotar Bi a quota meno venti e  addirittura a quaranta metri il duo formato dal pluripremiato Newyork Newyork e dal rientrante Ombromanto Om, mentre da radio scuderia giungeva un convinto chiacchiericcio su Ravaneo Spritz. Dopo un primo segnale annullato, è stato proprio Ravaneo il più lesto e  sospinto all’avanguardia dal suo driver Andrea Farolfi, il sei anni di casa Sarzetto ha scandito ritmo incessante con Owen Of Glory alle sue spalle ed i penalizzati a tentare una difficile risalita, mentre Naldo Benal si impegnava al largo del leader. Nessuna variante sino al mezzo giro finale, dove Lotar Bi tentava la sortita esterna e Naldo Benal si eclissava, mentre Owen Of Glory manteneva la scia del leader seguendone le mosse sin sul palo d’arrivo, terzo, discosto un encomiabile Lotar Bi. La giornata è iniziata nel segno dei favoriti, The Best Of Glory ed Edoardo Moni hanno vinto in 1.13.6 sul tonico Talito Gso e su Trento Guasimo e poco dopo, l’altro binomio toscano, Ustinov de Mille e Nicola del Rosso, ha facilmente disposto in 1.16.9 di Unik e Ulder Nord Fro, mentre alla terza, Andrea Farolfi e Uma Laumar si sono facilmente affermati in 1.15.1 su Ulena Del Rio e e Unasorpresa Gso.  Delusione alla quarta per i supporter di Twist Fsk, solo terza all’epilogo, la femmina affidata a Nicola Dle Rosso ha forse pagato lo strappo iniziale subendo in arrivo la maggiore freschezza di Tintoretto LLe di Tritone Lux, giunti nell’ordine con il  vincitore ben guidato dal proprietario Patrik Romano ed a segno in 1.15.7, e grande disappunto alla quinta per i fans del  favorito Sergent Pepper, di  galoppo ai quattrocento finali quando stava per raggiungere il battistrada Raian Starlinght, il quale ha poi  varcato il palo da vincitore in 1.15.1 con Maurizio Cheli abile regista btattico e Sabina Mail e Rock Hard suoi valletti sul podio. Arrivo a fruste alzate alla settima, con Solista Matto in calo nelle fasi finali e Sir Gino e Loris Farolfi preminenti di misura sulla trascurata Pistoia, primo e secondo accomunati dalla medesima media chilometrica di 1.14.9 mentre Solista ha salvato la medaglia di bronzo dal serrate di Ragazzo dei Sogni ed in chiusura, plebiscito per Rambo Zs, tre stagioni orsono vincitore del Giovanardi ed oggi impegnato in una prova di routine vinta 1.14.8 davanti a Narvalo e Parker Om con Andrea Farolfi al triplo in giornata e Walter Zanetti al raddoppio in qualità di trainer.

> Torna Indietro