-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: DOMENICA 16 NOVEMBRE 2014

La legge di Napoleone all’Arcoveggio
 
Domenica dai tiepidi tratti autunnali all’Arcoveggio, con un riuscito corollario tecnico ad accogliere il  folto pubblico convenuto al trotter felsineo in una giornata che offriva  la miglior moneta a otto anziani dal prestigioso curriculum impegnati sulla media distanza e divisi in due nastri. Ritirato Mastro Lollo nelle ore appena precedenti all’evento, è stato il suo compagno di franchigia  Napoleone Lans ad emergere sugli avversari dopo accorta tattica d’attesa da parte di Alessandro Gocciadoro, erede di Marzio Pieve al training dei pluripremiati portacolori della versigliese The  Show Must Go On e bravo nel lasciare sfogare  l’ardente leader Polpettine, vittima di liberatorio galoppo a quattrocento dal palo,  e paziente nell’osservare l’arrembaggio dell’estremo penalizzato Noble Nord Fro, con il ritrovato Marana e il sorprendente Power Treb valletti del duo toscano/emiliano a completare l’en plein dello start. Sotto un limpido sole i due anni hanno aperto le ostilità agonistiche con Trilly Gual e Roberto Vecchione leader incontrastati sin sul palo sulla plebiscitaria invero piuttosto deludente Touchee Bi e sul generoso Tisserant Bi, con la media di 1.16.4 ad impreziosire la performance della giovane allieva di Holger Ehlert, poi, gentleman in sediolo ai propri, esperti, portacolori e vittoria  di Lucio di Jesolo e Alessandra Devidè, dominatori della contesa dopo averne assunto la leadership e piazza d’onore per un’altra amazzone, Maddalena Versori, eccellente regista del rientrante Palladipelo Atc mentre Mithical Grif e Andrea Orlandi si sono accomodanti sul terzo gradino del podio poco distanti dalla coppia di testa. Il ritorno in pista della leva 2012 ha regalato il primo hurrah vittorioso alla verde carriera di Tomorrow Zs, guidato con fiducia da un ispirato Andrea Farolfi e preminente in 1.18.1 sull’appostato Ti Amo Petit e sull’atteso Tyrone Di Pippo, ed alla quarta ancora un sigillo per Andrea Farolfi grazie al favorito Rio di Roberto, indisturbato leader per tutto il percorso e minacciosamente avvicinato da un tonico Rublo Dei Greppi nelle fasi conclusive, terzo il carneade Remo di Piaggia e media di 1.16.1 a legittimare il primo piano del cadetto di colori trevigiani.  Tre anni alla quinta e facile vittoria per Santa Monica Dvs, ancora il duo Vecchione/Ehlert in vetrina e successo mai in dubbio al ragguaglio di 1.17.3, sufficiente per tenere a distanza Simple Photo e Serentipity, con la settima a regalare emozioni per il duello a suon di parziali tra i duellanti Sorriso Degli Dei/Rudolf Haller e Saetta dei Venti/Roberto Vecchione ed i terzi incomodi, Sigant Prav/Antonio Greppi, ad approfittarne vincendo in 1.16.0 davanti ad un comunque encomiabile Sorriso e al Goccoadoro Show Time Moon, mentre per Saetta solo un quarto posto a qualche lunghezza, ed in chiusura riscatto per un arrabbiato Rudolf Haller, grazie alla performance di rilievo del suo Rubino, un altro soggetto griffato Dei che ha risoltola pratica assumendo l’iniziativa e spaziando in 1.15.8 su Richard Zs e Real Thing, entrambi diligentemente allo steccato sin dalla prima curva.

> Torna Indietro