-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

RESOCONTO CORSE: DOMENICA 11 DICEMBRE

Tinto e Farolfi scacco matto in tre mosse
 
Pomeriggio domenicale ricco di spunti tecnici all’Arcoveggio, con i quattro impegnati sulla media distanza in un clou che ha visto l’adesione di dieci intriganti binomi, capeggiati in sede di pronostico da Thiago Three e Vecchione su Tinto ed Andrea Farolfi, vicini nella valutazione, anche la classica Top Model Ok ed  il fratello d’arte Top Gun America. Sfida risolta in partenza dal veloce Tinto, che ha dapprima conquistato l’avanguardia della contesa per poi respingere Thiago Three nella fase centrale della gara, chiudendo del percorso in 1.15.5 difendendosi sin sul palo dagli attacchi del grintoso Top Gun America, secondo, mentre al terza posto è giunta Top Model Ok,
Prologo per tre anni ed arrivo a fruste alzate con Unique As e Gennaro Casillo prevalenti di misura in 1.15.4 sull’attaccante Uno De Mayo e su Unjumbo Zs, mentre alla seconda, con il testimone passato ai due anni, tutto facile per la favorita Visa Dok, che in 1.16.5 e sotto l’egida tattica di Andrea Faroli ha preceduto la compagna di training Viennaz con Vieste Dei Greppi al terzo posto, poi, gentleman in vetrina a bordo di tre anni, con ritiri pre corsa e rotture lungo il tracciato a favorire il coast to coast vittorioso da parte di Us Open, filtrato dal post 11 con un lucido Filippo Monti alle redini e poi mai in difficoltà sotto gli attacchi degli avversari per staccare in 1.16.9 su Ussaro Gifont e Utrillo Spin.  Lettera V in pista per la quarta corsa con l’incognita doppio chilometro che però non ha irretito le ambizioni del favorito Vincent Vega Font, leader sin dallo stacco e poi facile vincitore in 1.20.7  su Vancouver Ongi e Veloce Vald, con Edoardo Baldi alle redini  nei panni dell’allenatore ed anche del comproprietario del due anni dai natali piemontesi, con il trascurato Roby e Simone Ammannati a segno di misura alla quinta, sfida per anziani guidati dai gentleman, che ha visto la coppia toscana affermarsi in su Shango Group e Rajah Petral.in 1.16.2. Copione rispettato alla sesta corsa con la vittoria del plebiscitario favorito Stankovic Ok in 1.14.5 su Procella Marina e  sulla yankee Student OF Life, successo ottenuto dopo aver pedinato il labile Munter e con il trainer Genaro Casillo a firmare una brillante doppietta bolognese ed alla ottava, tripletta per Andrea Farolfi grazie al brillante assunto di Saba, allievo di Andrea Sarzetto che in 1.14.6 ha avuto facilmente ragione dei labili tentativi di Regina Fks e del carneade Sir Giti.

> Torna Indietro