-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

RESOCONTO CAMPIONATO EUROPEO DI TROTTO 2013 - UNO DUE TARGATO MACK GRACE SM

Serata di Campionato Europeo - Trofeo Hera all’ippodromo del Savio, parata di stelle, di cavalli dal prestigioso palmares, ma anche di spettacoli in tribuna e nel gremito parterre che si è acceso alle 19.50 con l’ingresso in pista dei cavalli impegnati nella prova d’apertura della magica notte romagnola.
Sotto un cielo carico di gioiose aspettative i tre anni hanno aperto le danze con Ripper Jet e Bellei a sancire una palese superiorità tecnico-tattica impreziosita dal significativo ragguaglio di 1.13.8 dal quale è scaturito un arrivo in solitaria su Regina Fks e Rouen As, poi, scenario diverso ma vincitore in fotocopia, ancora in cima al podio il cannibale Bellei che con Rico ha giocato d’astuzia, rimanendo discosto in avvio e battendo in 1.14.2 Roger Prav e Rigoletto Jet, quest’ultimo sempre all’avanguardia ma labile all’epilogo. Parentesi gentleman alla terza con le tribune sempre più gremite e i quattro anni in vetrina per il coast to coast vincente di una delle rivelazioni stagionali, quel Play Boy sapientemente forgiato da Andrea Vitagliano e oggi portato al successo da Vincenzo D’Alessandro in 1.16.6 con gli altri a disputarsi le piazze andate a Palmera Gim sul favorito Plaris As, atout di Zaccherini al cospetto di andamento tattico poco favorevole. Alla quarta rottura irrimediabile quanto improvvisa per la plebiscitaria favorita Persiade Lans successo dopo coraggioso percorso esterno per Prua As e Pietro Gubellini in un siderale 1.13.0, tanto è servito per debellare la strenua resistenza della stacanovista Para No Verte Mas, al terzo impegno settimanale ma sempre indomita e professionale mentre al terzo posto è giunta la trascurata ma valorosa Portia Lb.
Il tempo è ormai maturo per la prova d’approccio all’Europeo, il pathos è alle stelle e la quota di Mack Grace Sm lascia poco spazio all’immaginazione ed il pupillo di Andreghetti conferma di essere il migliore battendo di misura ma nettamente in 1.12.1 la concorrenza, capeggiata da Osasco Di Ruggi, mentre un coraggioso Owen Cr ha conquistato il terzo gradino del podio, arrendendosi agli avversari solo negli ultimi metri di corsa. Intermezzo divertente in attesa del responso definitivo del Campionato e subito a registrare una performance monstre da parte di Naldo Benal, scuola torinese di Andrea Guzzinati, colori marchigiani dell’appassionato Becci ed uno spiccato feeling con distanza allungata e partenza con i nastri, tanto da non ammettere intrusioni altrui, tantomeno dai penalizzati, con Istrione Rex a seguirne le mosse vincenti precedendo il carneade Narvalo in un fantasmagorico 1.14.6. Alla settima miglio per cadetti dalle malcelate ambizioni d’elite ed un significativo 1.13.3 a sancire le ambizioni di Plutonio, atletico allievo di Wolfang Ruth tornato in coppia con Antonio Greppi dopo lungo interregno griffato Andreghetti e vincitore in bello stile sull’attesa Parinaz e sul ritrovato Privacy De Gloria. Epilogo previsto alla seconda prova del Campionato, Mack Grace che onora l’impegno e gli avversari che ci provano ma devono sol inchinarsi allo strapotere del maturo campione che assunta l’iniziativa, ha concluso nel più facile dei modi in 1.12.7 davanti a Owen Cr che di un amen ha preceduto Osasco di Ruggi il tutto per una classifica finale che accomunava i due al posto d’onore in una perfetta, meritata e ben retribuita parità. Feste e balocchi per il bicampione ma la serata aveva ancora molto da offrire e non solo per lo spettacolo pirotecnico che tradizionalmente saluta l’estate romagnola, ma soprattutto per un handicap da godere in tutti i suoi tre giri di pista con No Man’s Land leader sin sull’accondiscendente Impeto Dif e poi via di lena sin sul palo varcato in un notevole 1.14.4 davanti a Lupuss e Iacopo Duke, valletti dalla eccellente caratura tecnica, ed in chiusura, spettacolo allo stato puro e lancette in vertiginoso 1.13.9 per la vittoria di Geox, oggi in versione 2012 che ha sopravanzato New Star Fks con Ortensia Gual a completare un podio tutto all’insegna dei vincitori classici di un recentissimo passato e salutare l’estate 2013 in bellezza.
 
Per gli eventi collaterali:
Migliaia di gadget offerti da Better
Degustazioni a cura della Centrale del Latte di Cesena
Fuochi d’artificio di mezzanotte
MADRINA DELLA SERATA LA BELLISSIMA FEDERICA NARGI.
 

 


> Torna Indietro