-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

PER GLI ITALIANI UN MERCOLEDI' VINCENTE IN SVEZIA _ Approfondimento

Rientri eccellenti e ricche vittorie per il made in Italy nella penisola scandinava in un mercoledì caratterizzato da un’intensa attività agonistica. A Vermo, impianto della capitale finnica Helsinki, il decenne campione Irving Rivarco, ad un anno dal podio torinese nel Mirafiori, ha fornito la sua rentree agonistica conquistando la terza piazza in un brillante 12.5 sulla breve distanza, perfomance foriera di buone notizie in vista dell’intensa programmazione primaverile. A qualche grado di longitudine più a sud, doppietta azzurra al trotter di Aby, con Rolex Bigi subito vittorioso in 1.13.1 alla ricomparsa con in sulki il figlio d’arte Anders Svanstedt sul coetaneo Radieux, allievo di Kolgjini, secondo sul traguardo ed accomunato dalla stessa media cronometrica, mentre Rue Du Bac, altro tricolore in pista, ha completato i premiati in 1.13.3, con il trainer Erwin Bot alla regia e per i colori di J.P Dubois.  Allevamento italiano in evidenza anche a Solvalla, la veloce pista della capitale Stoccolma dove l’ex alfiere di Terra Reggiana, Ponziopilato Stra, ha conquistato l’ennesimo alloro della sua carriera svedese spaziando in 1.12.6 con Orjan Kihlstrom nei panni del catch driver per il celebre allenatore Stefan Hultmann, trainer, tra gli altri del vincitore del Prix D’Amerique, Marajah. Scendendo in riva al Mediterraneo, terzo gradino del podio al trotto montato per lo specialista Palomar Lb, recente vincitore a Cagnes sur Mer, oggi in evidenza a Marsiglia con Pietro Gubellini in panchina ad osservarne le gesta e i prestigiosi colori dei Borsani sulla giubba indossata nel frangente dal giovane Barrier.


> Torna Indietro