-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

MARTEDI' 25 LUGLIO: PREMIO I RAZZI GROUP CESENA - CORSA ALL'AUSTRALIANA - INIZIO CORSE ORE 21.10

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA SERATA DI CORSE  
Clou dal sapore classico in apertura di settimana all’ippodromo del Savio, con otto esponenti di spicco della leva 2014 in pista ad inseguire la vittoria e contestualmente testare la condizione prima di cimentarsi in contesti d’elite programmati nell’ormai imminente mese di agosto. Reduce da un breve periodo di riposo, preceduto da una infruttuosa trasferta svedese,  lo stimato allievo di Holger Ehlert, Vertigo Spin torna in pista per ribadire  le ambizioni della nuova compagine sociale che ne gestisce la proprietà e che ne affida le sorti tattiche al talentuoso Vecchione, mentre Vesna, guidata da Lorenzo Baldi, farà tesoro della pole position per inseguire un podio abbondantemente nelle sue corde, lasciando al compagno di training Venanzo Jet ed al suo interprete Loris Farolfi l’ingrato compito di disimpegnarsi dall’estremità della prima fila. Manca un favorito dalle chiare chance in questo centrale di mezza estate, con il successo in predicato di baciare, schema tattico permettendo, anche le indubbie qualità atletiche di Venere Degli Dei, oggi affidata a Manuel Pistone e anche la proposta della Lainate Nord, Vi Prav, da seguire nella versione Flavio Martinelli dopo una duplice suite vittoriosa in coppia con Andrea Farolfi, nel frangente assurto ai comandi di Very Good Zs, prodigio giovanile ancora alla ricerca della miglior forma. 

Femmine di due anni in vetrina nell’accattivante prologo serale, prova che offre alla stimata ed ambiziosa Zola Francis l’ennesima prova di riparazione dopo il deludente debutto e il successivo nulla di fatto, con la giovane speranza di Lorenzo Baldi, Zola Budd e l’allieva del team Ehert/Vecchione, Zoe Gar nei panni delle severe esaminatrici, poi, gentleman e tre anni sui due giri di pista in una corsa dalla difficile lettura tattica, con Venere Grad e Vinaigre Grif ad ospitare a bordo Monica Gradi e Matteo Zaccherini pronti a incrociare le fruste con Vento D’Estate ed il capolista di categoria Filippo Monti. Asticella ai vertici qualitativi anche alla terza, miglio che Stiaccino Jet può risolvere all’avanguardia inseguito dal grintoso Rio di Roberto e con Symphonia Mn terza forza coadiuvata dalle sapienti mani di Roberto Vecchione, mentre la bionda Trudi Fks si propone al ruolo di outsider di lusso ben guidata dal felsineo doc, Marco Stefani. Alla quarta lo spettacolo ippico si fonderà  mirabilmente con la tecnica ciclistica per la già collaudata corsa all’Australiana, sfida che mette a confronto sei esperti binomi  sull’inusuale distanza dei 3200 metri, mutuando il regolamento delle due ruote che ad ogni giro e per tre volte nel corso della gara, vede eliminato dalla competizione l’ultimo arrivato di una sprint partito al paletto dei 400 metri conclusivi, e che decreterà il vincitore tra il terno dei superstiti, rotture a parte, impegnati nell’ultima, decisiva tornata. Pronostico davvero complesso con ognuno dei sei partecipanti  a palesare caratteristiche atte a ben figurare, dalla velocità iniziale di Regina Kosmos, che le permetterà di gestire la prova al comando, alla grinta di Solo D’Asolo, passando per la forma al top di Regensbous e la regolarità di Rossano, “ragazzo” di campagna che da Mordano risale la via Emilia per cercare la prima vittoria del 2017. Si prosegue nel segno dell’esperienza e della affidabilità degli anziani con un handicap sulla breve distanza che vede Roberto Grif e Loris Farolfi in cima alle preferenze per numero e caratteristiche dell’erede di Varenne, preferito al grintoso Prodigio, con Salvatore Valentino e ai penalizzati Only One Diamond e Peter Pan Gso, rispettivamente guidati da Ivano Fierro e Maurizio Cheli, per chiudere con Ungherese Jet, Urapan e Uthopia Men, trio dalle buone chance di giungere in porto grazie alla buona forma dei cadetti affidati a Cintura Sr, Nando Pisacane e dalla rivelazione stagionale, Ivano Fierro.

> Torna Indietro