-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

IL 2 GIUGNO L'ARCOVEGGIO E' DI FESTA: TUTTI GLI EVENTI DEL POMERIGGIO DI CORSE!

Il 2 giugno la Festa della Repubblica è celebrata all’Ippodromo bolognese dal Gran Premio internazionale che ne prende il nome:  è la corsa record dell’Arcoveggio, sui 1660 metri, aperta ai trottatori d’ogni paese e di ogni età (cavalli indigeni di 5 anni ed oltre ed esteri di 4 anni ed oltre), “free for all” che rappresenta pure la festa di Compleanno dell’ippodromo bolognese, inaugurato nel giugno 1932.  Apre l’elenco dei vincitori il grande Mistero nel 1948 in 1.18.9, ma quest’anno si parlerà di un altro campione più antico, Vandalo, vissuto dal 1862 al 1888, che per primo in Italia seppe suscitare l’orgoglio e il tifo nazionale, entrando nel cuore di un popolo che aveva appena cominciato a essere italiano: l'Unità del 1861 era molto fragile, e lo sport si rivelò subito il fattore unificatore più potente.  La vicenda di questo campione divenuto leggendario per i suoi successi -più di 300 - si svolge in gran parte a Bologna, ed a raccontarla al pubblico dell’Arcoveggio sarà Mario Natucci, autore del romanzo “Veloce come Vandalo”, appena pubblicato da Nomos Edizioni. L'Emilia è stata la culla del trotto, il primo sport popolare nell'Italia unita, Vandalo fu allevato nel Ferrarese, come un secolo e mezzo più tardi il grande Varenne, ed emiliani furono quasi tutti i suoi proprietari, a cominciare dal centese - bisnonno dell'autore - Alessandro Falzoni Gallerani, che compì l'impresa di far diventare trottare Vandalo, dopo che il re d'Italia Vittorio Emanuele II - primo proprietario - aveva giudicato il cavallo "indomabile e inservibile".
 
Tornando ai giorni nostri, i cavalli più forti ed i più abili guidatori sono attesi all’Arcoveggio per iscrivere il proprio nome sul prestigioso Albo d’oro, dopo quello del vincitore 2014 Papandreu che a media di 1.12.7 regalò ad Enrico Bellei la terza vittoria nel GP Repubblica, nonchè per battere il primato di 1.11.7 stabilito da Linda di Casei nel 2011.  
  
NON SOLO CORSE: Origami, Arti Marziali, Shiatsu, Cosplay
GRANDE FESTA  Waiting for NipPop 2015
 
A incorniciare la grande giornata dell’Arcoveggio un evento nell’evento, in collaborazione con l’Associazione Culturale NipPop, capace di attrarre ed intrattenere piacevolmente all’Ippodromo un pubblico vasto e variegato, oltre a quello degli appassionati sportivi: gli spettatori potranno avvicinarsi alla cultura giapponese con NipPop OUTDOOR: arti marziali  & shiatsu. Ammirando, in un’alternanza di spettacoli e combattimenti dimostrativi, le più svariate arti marziali praticate in Italia, in un contesto culturale e sportivo, per far conoscere il volto reale e i tanti risvolti di queste antiche discipline asiatiche, nei loro aspetti tradizionali come in quelli più contemporanei. La scuola di Taichi si esibirà in due diverse dimostrazioni, una delle quali con le spade.
Si potranno inoltre sperimentare i benefici dell’equilibrio e del benessere dati dal massaggio Shiatsu, a cura della Scuola I.R.T.E. - Istituto Ricerca Terapie Energetiche.
 
NipPop COSPLAYUn Laboratorio-workshop di trucco (gratuito ! per imitare il proprio personaggio preferito!) ed una allegra ‘Festa in Cosplay’ di giovani in costumi variopinti e trucchi eccentrici, per anticipare la gara che si terrà il 7 giugno, presso OZ Bologna (www.nippop.it/5-6-7-giugno). Il cosplay è la pratica di travestirsi da personaggi tratti da storie di fantasia, anime, manga, videogiochi, ma anche da persone realmente esistenti, come attori o membri di gruppi musicali: un’occasione per avvicinarsi a questo fenomeno, e per apprezzarne il carattere ludico e creativo!
Con il  laboratorio di trucco, i ragazzi presenti avranno la possibilità di partecipare gratuitamente al workshopTutti i segreti per trasformarti nel tuo personaggio preferito”: dimostrazione di trucco per il cosplay, curato dalla cosplayer Elisa Zanolli... per prepararvi al meglio alla gara di NipPop 2015!   
Elisa Zanolli studia giapponese ed è cosplayer dal 2008. Sarta, parrucchiera e make-up artist, ha partecipato con successo a molte competizioni.
 
NipPop KIDS: origami - l’arte delle 7 pieghe spiegata ai bambini  L'arte di trasformare un foglio di carta in un animale, in un oggetto, e di inventare figure e forme di ogni genere, semplicemente piegandolo. Roberta Lo Cascio e Enrica Fiacchi coinvolgeranno i partecipanti al workshop nella realizzazione di alcuni facili creazioni dal sapore tradizionale e pop.
 
Dulcis in fundo l’estrazione gratuita di buoni per l’Acquapark della SalutePiù offerti da Mare Termale Bolognese, oltre alle tipiche attrazioni per bambini e ragazzi dell’ippodromo, come l’HippoTram per un giro nelle scuderie dei cavalli da corsa, i maxigonfiabili, la caccia al tesoro ed i giochi di gruppo nel verde parco insieme agli animatori Solo Eventi, laboratori creativi, palloncini e omaggi.
 
************************************
 
*** Oltre ottant’anni di storia, tradizione, sport e spettacolo all’ombra delle Due Torri, in una struttura di grande fascino, con servizi per il pubblico al passo coi tempi: si presenta così, accogliente e verde, l'Ippodromo Arcoveggio.
Sono passati da questa pista un'infinita serie di cavalli e guidatori campioni, prestigiosi grandi premi, che hanno lasciato segni indelebili del loro passaggio, da quel lontano 5 giugno 1932 che regalò a Bologna la sua più importante struttura ippica. Una storia prestigiosa che annovera tra ai suoi primatisti nomi leggendari come Crevalcore, Atollo, Delfo, ai quali si sono alternati anche campioni americani, svedesi, francesi.
All’Arcoveggio lo spettacolo non si limita alle corse ma è sinonimo di divertimento per tutte le età, ed in particolare per le famiglie, grazie all’alberato parco giochi, attrezzato anche con i Maxi-gonfiabili, all’HippoTram elettrico per fare un giro nelle scuderie, all’equipe di animatori specializzati nell’organizzare ogni domenica tanti laboratori creativi “HippoBimbo”...
Gli adulti trovano invece un ambiente accogliente, con ristorazione per tutte le tasche, ma soprattutto ricco di divertimenti e aperto a tante manifestazioni di valore culturale e sociale, come spettacoli,  presentazioni di libri, eventi di beneficenza, dimostrazioni di varie attività sportive, performances musicali, di danze e cheerleaders, degustazioni e mercatini di specialità enogastronomiche, eccellenze del territorio, vetrine di prodotti tipici e di artigianato, cortei storici, anteprime di eventi cittadini e della provincia, o le mostre curate da prestigiose gallerie d’arte... L’Arcoveggio partecipa inoltre alla Festa della Storia organizzata e promossa dall’Università di Bologna, e rinnova il fascino delle Felsinarie con il Palio dei Quartieri e quello dei Comuni della Provincia.
L’Ippodromo Arcoveggio è molto più di una pista in cui corrono i cavalli, è un luogo d’incontro cittadino in cui convivono cultura, storia, costume, tempo libero oltre alla passione per lo sport.
 
 

> Torna Indietro