-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

GRAN PREMIO DELLA REPUBBLICA: I CAVALLI PROTAGONISTI, visti da vicino:

SKILINE DANY
Carattere difficile ma parziali di pregio e numero propizio per mantenere l’iniziativa e rendere arduo il compito alla coalizione targata Roc, “Giorginho” è il regista ideale per cullare il sogno
 
UMA FRANCIS
Il 2018 non è all’altezza delle stagioni precedenti, ma nel team serpeggia fiducia quanto meno in ottica marcatore, Bellei garantisce per talento e oculate scelte tattiche
 
PARIS ROC
Il suo pane è il trotto montato, ma la forma al top, la guida di Vp ed una collocazione assai favorevole potrebbero proiettarla al suo primo podio classico pur alla veneranda età di 9 anni
 
TAMURE ROC
Favorita tecnica per qualità e condizione atletica, ha già vinto due classiche nel 2018 e si trova a meraviglia con Santo Mollo; da non trascurare l’appoggio tattico della compagna Paris
 
TINA TURNER
Il cinque d’avvio pare poco funzionale a reperire la corda e ciò complica non poco le cose alla portacolori degli appassionati fratelli Palombarini, che però brilla per duttilità tattica e coraggio
 
UNO ITALIA
Le ultime due performance lo indicano in grande forma, non teme le corsie esterne e Lorenzo Baldi ne è interprete lucido e deciso per ambire ad un meritato podio
 
STELLA DI AZZURRA
L’inviata di Ale Gocciadoro porta in dote la spiccata forma di scuderia, mattatrice nel week end svedese, e cercherà di sfruttare la propria condizione per ottenere un piazzamento di vertice
 
URAGANO TREBI’
L’allievo del duo Ehlert/Vecchione è l’alternativa tecnica a Tamure Roc, il Lotteria ne ha confermato le doti velocistiche e la forma è annunciata al top
 
TARIM
Outsider nella più classica delle accezioni, regolare ed affidabile ma mai tra i protagonisti in prima classe; la stagione francese però è stata proficua e Bondo garantisce sulla forma
 
ULTRAS GRIF
Di progresso in progresso si è giocato sino al race off l’accesso al Lotteria, ora il compito è complesso ma Vitagliano professa fiducia e la scia in partenza è delle migliori
 
ELECTRIC LIGHT –S-
Il fascino esotico dell’ospite scandinavo è esaltato dalla guida di Jos Verbeeck, ma tutto il resto è un’incognita, forma, feeling con la pista, collocazione tattica: in sintesi un estremo outsider
 
ROXANNE BAR
Una ricca ma datata carriera oltralpe e un recente piazzamento al montato non sembrano viatico sufficiente per la trasferta, ma la guida di Andreghetti è un atout per la giumenta di casa Stecca
> Torna Indietro