-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

GLI EVENTI COLLATERALI DI SABATO 8 AGOSTO: GRAN PREMIO CITTA' DI CESENA - TROFEO SOGLIANO AMBIENTE

“Incontri alla Trio Tenda”
Due miti, un cavallo e un giornalista, a confronto. Accadrà sabato 8 agosto nel giardino della Trio Tenda dove la serata dell'Ippodromo del Savio sarà aperta dalla presentazione dei libri 'Veloce come Vandalo' di Mario Natucci, che narra la storia di un cavallo trottatore nato l'anno dopo l'Unità d'Italia, e 'Indro Montanelli, uno straniero in patria' di Giancarlo Mazzuca, direttore del quotidiano Il Giorno e fresco di nomina a consigliere d'amministrazione della Rai.
A impreziosire l'incontro che inizierà alle 20.10, condotto da Paolo Morelli e Jessica Pompa e sarà trasmesso in diretta da Teleromagna, ci sarà la degustazione del vino 'Vandalo', un Nero di Troia in purezza che l'azienda agricola pugliese Marmo di Castel del Monte ha voluto dedicare al cavallo che contribuì a unificare l'Italia vincendo ed entusiasmando le folle a tutte le latitudini dello Stivale. Per la degustazione abbinata al libro la sommelier pugliese Betty Mezzina ha scelto l'annata 2005.
Nel corso della serata Mario Natucci proseguirà la presentazione del suo libro anche a favore di tutto il pubblico presente. La storia di Vandalo è senz’altro affascinante, dice Natucci: “Vandalo è il primo
campione che in Italia ha suscitato il tifo nazionale. Non era un atleta, era un cavallo, un trottatore, che è vissuto dal 1862 al 1888, diventando a forza di successi (più di 300) il primo "campionissimo" amato come lo saranno poi gli assi del calcio e del ciclismo, due discipline sportive che all'epoca non c'erano ancora.” L’autore tiene anche a sottolineare l’ideale passaggio di testimone tra l’era del cavalli da corsa e quella dei motori, che si sviluppò proprio in Emilia: “I migliori cavalli da corsa - soprattutto trottatori, da Vandalo a Varenne  - furono allevati in Emilia, dove era forte la passione per la velocità. Ma là sono nati anche i motori fra i più prestigiosi e veloci del mondo, Ferrari, Maserati, Lamborghini, Ducati. Non è un caso.”
 
Sabato Show: nel parterre dell’ippodromo, l’Associazione Artigianalculture presenta l’installazione scultorea “Le Veneri multietniche” del Maestro Luciano Navacchia.
Le sculture che verranno esposte sono realizzate in metallo con la tecnica dello sbalzo e saldatura autogena. 

NEL PARCO GIOCHI: IL SABATO E’ “L’OFFICINA DEL VERDE E DEL RICICLO”
Al parco giochi interno all’ippodromo, l’animazione curata da -Alimos Alimenta la Salute- propone ai più piccoli il divertente laboratorio creativo: “Che cosa mangia il cavallo”. I bambini semineranno in un barattolo le essenze di cui si nutrono i cavalli per poter osservare nel tempo la crescita delle piccole piantine. Ai più bravi verranno offerti gadget e premi da parte di Algida, dal parco acquatico Atlantica e dalla Pizzeria Fuori Porta.

> Torna Indietro