-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

DOMENICA 27 APRILE: PREMIO GIOCHI DELLA TRADIZIONE - inizio corse ore 14.55

Rogito di Azzurra sfida al matriarcato

Domenica divertente all’Arcoveggio, con i cadetti mattatori nel clou ed anziani dall’eccellente curriculum a reggere il ruolo di attori non protagonisti nel miglio di spalla, mentre i tre anni hanno a disposizione una ricca borsa e i gentleman saranno impegnati in due sfide all’ok corral contraddistinte da un diffuso equilibrio e da partecipazioni dal notevole spessore tecnico. Due giri di pista e sette candidati alla vittoria caratterizzano la prova regina del cartellone, un solo maschio in gara, Rogito di Azzurra e sei agguerrite giumente, si sfidano all’insegna della velocità con il pronostico in bilico tra la velocista Redondela, che il team della Bellosguardo annuncia in grande spolvero e Romina Ama, inviata di Holger Ehlert con il fido Vecchione in sediolo, mentre la lesta Rosita Bi e la generosa, ma spesso dispersiva, Rebecca Laser dovranno dar fondo al loro bagaglio atletico per venire a capo della complessa vicenda tattica.

Alle 14.55 la prima corsa della giornata festiva, un miglio per cadetti che Richmond domina in sede di antepost, in virtù di caratteristiche tecniche superiori alla concorrenza e alla sempre ispirata guida di Roberto Andreghetti, mentre alla seconda toccherà ai gentleman, con Ronaldinho Tres e Marco Lasi prime scelte ed in alternativa Ramon Jet ed il suo affidabile partner Michele Canali, nel caso di debacles dei più seguiti, spazio alla progredita Rea Silva, atout di Monica Gradi. Tre anni dal ricco conto in banca protagonisti alla terza, buoni prospetti anche in ottica classica e match tra le compagne di franchigia, Stellaria Jet e Sgarza Jet, la prima guidata da Roberto Vecchione per conto del trainer Holger Ehlert, la seconda  nel tradizionale assetto agonistico dei portacolori in giubba gialla, Andreghetti in pista e Vincenzo Tufano in regia, poi anziani in schema ad handicap e i loro proprietari alle redini con il bresciano Alessandro Fogliata ed il suo Nontiscordar Atc in fuga dai veneti Lion By Pass e Messerschmitt, inquilini del secondo nastro abbinati rispettivamente a Stefano Mason e Massimo Bressan.  Cronometri bollenti alla quinta, altro miglio ben frequentato con il vincitore classico Perkins Grif chiamato a rimediare ad un recente svarione ed interpretato da Andrea Farolfi, suo sempiterno partner di una carriera in chiaro scuro, mentre Oci Ciornie Jet ed Andreghetti sono le logiche alternative nonostante l’ottima sistemazione di Pin Emon Sm, regolarista di Lorenzo Baldi da finish ficcante e dalla forma al top, ed  in chiusura, Solo Gi e Macaone Jet, briscole di peso per il plurimpegnato Vecchione alla settima e per Andrea Vitagliano alla ottava.

scarica il programma completo della giornata di corse


> Torna Indietro