-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

DOMENICA 17 SETTEMBRE - INIZIO CORSE ORE 14.55. Tutte le corse della giornata.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA GIORNATA

69° GRAN PREMIO CONTINENTALE - Trofeo QN il Resto del Carlino QS
e Gran Premio Continentale FILLY
Domenica 17 settembre 2017
IPPODROMO ARCOVEGGIO di Bologna
Inizio corse e divertimenti ore 14.55


Francia vs Italia nel  Continentale stellare
 
Bologna si erge a capitale del trotto europeo nella domenica del 69° Gran Premio Continentale, prova faro del calendario classico riservato ai quattro anni, alla quale si affiancano una memorabile edizione del Filly ed il tradizionale appuntamento con il Memorial Vincenzo Gasparetto, il tutto inserito in un fantastico corollario all’insegna dello spettacolo e della raffinata caratura tecnica.

Duemila metri da percorrere per un posto nella storia, questo il leit motiv della sfida che mette a confronto due tra i migliori esponenti della scuola francese, Dijon e Dreammoko, al capofila indigeno Urlo dei Venti e all’apolide Unicorno Slm, natali tricolori, scuola tedesca e stabile residenza in quel di Malmoe, a sud della penisola scandinava, senza peraltro trascurare presenze di peso come quella della giumenta Ursa Caf e l’intrigante debutto in prima classe di un soggetto dalla regale genealogia e degli inesplorati limiti agonistici come Ulisse D’Asolo.
Orfani dell’inarrivabile Unicka, i cadetti nati in Italia restano comunque una solida realtà e dopo un’estate ricca di impegni si ritrovano sotto le Due Torri con il sopracitato Urlo dei Venti ed il suo interprete Enrico Bellei, chiamati a confermare il recente successo di Montecatini contro il vincitore del Triossi, Dijon, che Romain Derieux cercherà di proiettare all’avanguardia difendendosi dal probabile tentativo esterno dell’aitante Dreammoko, erede del grande Timoko e allievo del’idolo di Vincennes, l’italiano Gabriele Gelormini, mentre l’invitante numero 4 sul sellino aiuterà Wim Paal a reperire un posto alla corda per il suo Unicorno Slm, con il resto della pattuglia ad osservare attentamente l’evolversi tattico delle contesa.
Con un’ora di anticipo rispetto alla disputa della prova open, prevista alle 17.55, scenderanno in pista le dieci stelle del GP Continentale Filly (riservato alle femmine), sfida dalla brillante riuscita tecnica, alla quale accedono campionesse dello spessore di Uma Francis, con Enrico Bellei regista tattico d’eccezione, oppure di United Roc, miler provetta che durante l’intensa estate 2017 pare aver ritrovato i suoi motivi migliori affinando la conoscenza con il talentuoso Santo Mollo, senza peraltro dimenticare le doti atletiche di Ultimaluna Grif e della Oaks winner, Uet Wise As, entrambe di stanza a Noceto e guidate rispettivamente da Vincenzo Luongo e dal trainer titolare Alessandro Gocciadoro.

La domenica del Continentale rappresenta, da qualche lustro, l’occasione per ricordare la figura di Vincenzo Gasparetto, autentico scopritore di talenti del trotto mondiale ed al quale il movimento italiano ha tratto campioni del livello di Wayne Eden, College Record, Song And Dance Men, tanto per citare i più noti tra i moltissimi yankee che il turf man di origini bolognese ha importato per i colori lombardi della Scuderia Mira II, cara alla famiglia Giudici. Il Memorial Gasparetto riserva ai free for all un'intrigante occasione per mettersi in luce, con due batterie e una finale alla quale accedono i primi quattro classificati nelle sfide preliminari, il tutto sulla breve distanza e con una partecipazione di primordine anche nell’edizione 2017, che nella prima prova propone soggetti come i velocisti Tinto e Ubara Jet opposti alla finalista del Campionato Europeo 2016 Peace Of Mind e al pupillo di Andrea Guzzinati, Showmar, mentre mezz'ora dopo la rivelazione del 2017 Trillo Park sfiderà solidi performer come il vincitore del Giovanardi Sing Hallelujah, il biondo Tedo Fks e la stacanovista Rugiada Sms.

In apertura di pomeriggio undici gentleman incroceranno le armi sulla media distanza divisi su tre nastri, prova che il declassato Pocket Kronos potrebbe far propria per la gioia dell’appassionato partner Carlo Hodorovich, trovando sulla sua strada il decaduto compagno di schieramento Supremost con Roberto Michelotto, nonché l’estremo penalizzato Peter Pan Gso, vincitore ad inizio mese in quel di Cesena sempre guidato dal sorprendente figlio d’arte Federico Bongiovanni, mentre alla seconda corsa il testimone passerà ai tre anni con Vitesse Play, Vasty di Poggio e Electra Bar a disputarsi la vittoria ed il ricco ingaggio guidati rispettivamente da Bellei, Barbini e Gocciadoro.
 

> Torna Indietro