-
Ippodromo Cesena
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00106

CAMPIONATO EUROPEO - TROFEO HERA - IN DODICI PER SCRIVERE LA STORIA

E alla fine arrivò la notte del Campionato Europeo, acme di una stagione vissuta senza soste, tra intriganti sfide agonistiche, ambiti trofei, luci ed applausi in una cornice ricca di pubblico e di sana passione per il variegato mondo del trotto e per i suoi protagonisti, uomini e cavalli uniti in un  connubio indissolubile che ha nella corsa la sua massima espressione. L’accattivante formula, con due prove a numeri invertiti ed il race off che  pone a confronto i rispettivi vincitori, rendono il Campionato una sfida inimitabile, il cui valore aggiunto è una storia senza pari.  con i migliori trottatori del firmamento ippico ad ascrivere il loro nome nell’altisonante Albo D’Oro, nel quale troviamo Crevalcore e Tornese, Keystone Patriot e Campo Aas, senza dimenticare Mack Lobell e i vincitori delle ultime edizioni Mack Grace Sm, Osasco di Ruggi ed Orsia, ultima stella delle 81 edizioni della “grande corsa” dell’estate italiana. In un clima euforico e ricco di aspettative, il 2016 propone un Campionato dall’autentico sapore europeo dopo qualche anni di semiautarchia, con due star assolute del livello di Voltygeur De Myrt e di Rocky Winner attese alla prova dei fatti dal miglior indigeno del momento, quel Ringostarr Treb che dopo aver maramaldeggiato in Scandinavia ha vinto da dominatore assoluto il Città di Montecatini, prova faro del Ferragosto in Val di Tenna. La complessa disamina delle due prove, lascia spazio ad innumerevoli congetture tattiche, il primo round, collocato come quinto appuntamento serale,  propone un copione dalla trama affascinante, con Voltigeur de Myrt e Ringostarr gratificati dai miglio numeri d’avvio e sicuri protagonisti di lotta senza quartier per la leadership della contesa, come ben sapranno Andreghetti e Vecchione, già a segno nel Campionato e partner ispirati dei due campioni. Difficile il compito per Rocky Winner, la scalata dalle retrovie richiede un notevole dispendio energetico e Gabry Gelormini, fresco vincitore del Superfrustino, sa di doversi giocare tutto nella puntata successiva, mentre la statuaria Rania Lest e il grintoso Radio Wise potrebbero puntare al podio di tappa in virtù della eccellente collocazione e della forma al diapason che li accomuna. Il tempo di godersi un corollario ricco di spettacolo tecnico in pista e di luci nel parterre ed  all’ottava si torna a far sul serio in ottica race off, qui, la mano del sorteggio lascia poco spazio all’immaginazione e Rocky Winner troverà campo libero per giostrare all’avanguardia inseguito dal ritrovato Osiride Grif, che Antonio Greppi riceve in grande spolvero da Battista Congiu e che a Montecatini ha mostrato ritrovata competitività, mentre la regolare Peace Of Mind ha un’eccellente chance per salire su uno dei gradini nobili del marcatore, vantando un non trascurabile connection con Enrico Bellei. Il convegno si offre all’ouverture quando Cesena è ancora illuminata dai raggi del caldo sole di fine estate, saranno i tre anni ad aprire le danze con Bellei e Umbral Ferm in cima al pronostico e l’intrigante coppia di nuovo conio, Gubellini/Urano Cup nei panni delle alternative, unitamente  alla freschezza atletica di Unno e all’esperienza del suo driver Roberto Vecchione, ed alla seconda, spazio alle nuove leve con dieci puledri ad inseguire la prima vittoria di una verde carriera, sogno che potrebbe avverarsi per Valent Sf, scuola Ehlert e mano di Vecchione, oppure per Very Much Mmg, ennesima proposta giovanile del talent scout cesenate per eccellenza , Andrea Vitagliano, senza dimenticare che la sorpresa è sempre dietro l’angolo e che nel frangente potrebbe materializzarsi in Virtual Op, ospite toscano  di casa Moni, altra maison celebre per la scoperta di promettenti virgulti. Professionisti partecipanti al Campionato in sfilata tra la folla e parentesi gentleman alla terza, un handicap che offre a Naldo Benal e Marcello Becci eccellenti chance in chiave vittoria, nonostante il superabile handicap dei venti metri, mentre per le piazze i candidati sono Principe Real e Rizzo, nonché Palladipelo Atc e Maddalena Varsori, ed alla quarta si fa davvero sul serio  con la leva  2013 in pista e l’ambizioso Ultras Grif prima scelta su Una Bomber Cup e Uhaveadream, per le guide, Vitagliano, Loris Farolfi e Robi Vecchione. Prosieguo a cinque stelle con anziani dal prestigioso palmares pronti a sfidarsi sul miglio alla sesta, corsa dagli esiti imprevedibili e dalle elevate aspettative di ordine cronometrico, che avrà in Odinga e  Satchmo As i soggetti più  attesi, senza peraltro trascurare la vecchia conoscenza Oncle Photo Vl e la nuova dimensione atletica della rivelazione estiva Rugiada Sms, mentre alla settima, scenderanno in pista i cadetti impegnati sulla media distanza, compito complesso per qualcuno, meno per lo specialista Troy Holz , oggi in versione Antonio Di Nardo, oppure per Time Kronos, progetto di prima serie ancora in embrione  in pista con la fiducia di Erik Bondo e la grinta di Federico Esposito, terza forza, il Vecchione Thor Gual. Nell’aria si sente il sapore della finalissima, ma la notte è ancora giovane e l’attesa aumenta il pathos,  quindi spazio a Trilly Wind, giumenta di spicco del team Ehlert favorita della nona con l’immarcescibile Vecchione in regia a rodare la forma in vista dell’imminente G.P. Continentale Filly in programma nel capoluogo felsineo il 18 settembre, mentre per Talent Bi e Mambo Blue Chip il test cesenate vale da cartina al tornasole di una forma annunciata in progresso dai rispettivi entourage, ed alla decima, in tredici per una maratona sui tre giri di pista che privilegia le caratteristiche dei tre penalizzati, in ordine di preferenza tecnica, Phe Rivarco, Padania Zeta e Samurai Be, quest’ultimo a riproporre la connection vincente del Superfrustino con il talento di Gabriele Gelormini.

> Torna Indietro