-
Ippodromo Bologna
Gioco Sicuro

Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica
Per regolamenti, condizioni bonus e probabilità di vincita: www.agenziadoganemonopoli.gov.it e presso ippodromo.

Concessione n. 00105

CORSO DI FORMAZIONE PER TECNICI ADDESTRATORI DI CAVALLI. Descrizione progetto e scheda di adesione.

Emilia Romagna – Corso di formazione professionale per tecnici addestratori di Cavalli Inizier´┐Ż il prossimo 20 Mar...  Continua

CORSE DI GIOVEDI' 2 MARZO 2017 - inizio corse ore 15.25

Corse di giovedì 2 marzo 2017 - inizio ore 15.25Premio "RICORDANDO LUCIO" eCorsa TRIS Premio Piazz...  Continua

Vedi tutte le news

Ippodromo di Bologna


  
Ottant’anni di storia, di tradizione e di spettacolo all’ombra delle due torri ed una struttura che mantiene inalterato il suo fascino, si presenta così l'Ippodromo Arcoveggio.
Sono passati da questa pista un'infinita serie di cavalli e guidatori campioni, prestigiosi gran premi, che hanno lasciato segni indelebili del loro passaggio, da quel lontano 5 giugno 1932 che regalò a Bologna il suo più importante centro ippico. Una storia che annovera tra ai suoi primatisti nomi leggendari come Crevalcore, Atollo, Delfo, ai quali si sono alternati poi campioni americani, svedesi, francesi.

L’Ippodromo Arcoveggio è molto più che un ippodromo, è un luogo di incontro cittadino in cui convivono cultura, storia, costume, tempo libero e passione per lo sport.

All’Arcoveggio lo spettacolo non si limita alle corse ma è sinonimo di divertimento per tutta la famiglia grazie al parco giochi attrezzato con i Maxi-gonfiabili, all’HippoTram ed all’equipe di animatori specializzati nell’organizzare ogni domenica tanti laboratori creativi.
Gli adulti trovano invece un ambiente ricco di divertimento e aperto a tante manifestazioni di valore culturale, mercatini di specialità enogastronomiche locali, di prodotti tipici di artigianato o le mostre curate da prestigiose gallerie d’arte cittadine.


* Le immagini dello slide show sono di: Paolo Ferrari - Stefano Grasso - Sandro Tinarelli